F1, Sebastian Vettel: “Voglio diventare campione con la Ferrari”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel si è detto soddisfatto del lavoro svolto da lui e dalla Ferrari nei test di Barcellona. Il tedesco ha messo insieme un buon numero di chilometri e tempi interessanti, anche se le Mercedes sembrano ancora avere del margine di vantaggio. Ma solo a Melbourne nel gran premio inaugurale del 20 marzo capiremo meglio quali sono i valori in pista.

Il quattro volte campione del mondo in Red Bull alla sua prima stagione in rosso è riuscito a vincere tre gare, però nel 2016 intende fare un salto di qualità e lottare per la conquista del titolo. Ai microfoni di Rtl lo ha detto chiaramente: “Il mio obiettivo è chiaramente quello di essere campione del mondo e per vincere le gare. Tutto il resto non è abbastanza positivo per me e la squadra”.

 

Campionato F1 2016: i commenti di Sebastian Vettel

Sebastian Vettel in vista dell’appuntamento del Gran Premio d’Australia ha anche espresso le proprie sensazioni: “Credo che ci sia ancora molto da fare, ma penso che la base sia molto buona, abbiamo fatto un grande passo avanti. Idealmente vogliamo fare un grande inizio e in Australia preferiremmo andare sul podio, naturalmente in alto. Ma penso che sia solo all’inizio, dobbiamo rimanere con i piedi a terra. Naturalmente, sappiamo qual è il nostro obiettivo  e cioè quello di vincere ma è una strada lunga e difficile”.

Il tedesco per quanto riguarda la nuova monoposto Ferrari ha messo in evidenza le differenze rispetto a quella del 2015: “La macchina è molto più veloce, ha più grip. Credo che questo sia un passo avanti a tutti gli effetti. Dobbiamo costruire adesso. Credo che ci sia ancora molto da fare. Ma la prima sensazione è stata subito buona, ma bisogna aspettare fino alla prima gara,. Nelle prime gare vedremo realmente dove siamo esattamente”.

A Sebastian Vettel è stato chiesto anche qual è il suo stato d’animo considerate le enormi pressioni a vincere che provengono dall’Italia e anche dal presidente Sergio Marchionne: “Credo che prima di tutto che la mia aspettativa è superiore l’aspettativa che gli altri possono avere dall’esterno. D’altra parte, è molto positivo se spesso si arriva a sentire che le aspettative sono molto alte. Il mio obiettivo è chiaramente quello di essere campione del mondo e vincere le gare, ma bisogna restare con i piedi per terra”.