MotoGP, Maverick Vinales sarà il sostituto di Valentino Rossi?

Maveric Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales è ormai un pilota ambito da molti team, ufficiali e non. Dopo l’exploit dell’anno scorso in sella alla Suzuki e le ottime prestazioni nei test prestagionali il pilota spagnolo ben presto potrebbe approdare in un team ufficiale: è forse lui il degno successore di Valentino Rossi alla Movistar Yamaha?

I test invernali hanno confermato che Maverick Vinales può rappresentare il futuro della MotoGP: il 21enne ha dimostrato di poter lottare alla pari persino con il campione in carica Jorge Lorenzo, a patto di avere una moto all’altezza della situazione. In casa Suzuki si dovrà lavorare molto per far sì che resti ancora un biennio con i colori di Hamamatsu. Difficilmente lascerà un team ufficiale per approdare ad una squadra satellite e, secondo alcune ipotesi, potrebbe essere il successore di Rossi in sella alla M1.

Anche la Honda ha un grande interesse per Vinales, perché a un certo punto sarà necessario sostituire lo sfortunato Dani Pedrosa. Herve Poncharal, boss del team Tech3, ha ammesso di aver puntato il rider di Figueres, ma è consapevole che si tratti di un sogno impossibile… “Penso che sia molto difficile per lui lasciare il team ufficiale Suzuki verso il basso e di scegliere la Tech3 Yamaha,” ha detto in un’intervista a Speedweek.com.

Se proseguirà a certi ritmi la strada verso un grande team è assicurata e potrebbe essere proprio lui a sostituire Valentino Rossi nel 2019, nonostante sia un’ipotesi alquanto prematura al momento. “Maverick è in buone mani con la Suzuki; un intero team di lavoro si prende cura di lui – ha aggiunto Poncharal -. Ha fatto enormi sforzi per essere veloce sulle piste.Nel 2014 abbiamo parlato della sua gestione. All’epoca ci fu detto che era interessato solo a un contratto di servizio… Mi piacerebbe firmare con lui. Ma se mai venisse alla Yamaha correrebbe nel team ufficiale”.