Scott Redding pensa in grande: “L’obiettivo è la top 6”

Scott Redding
Scott Redding (©Getty Images)

Il team Pramac Racing chiude la terza ed ultima giornata di test ufficiali in Qatar con il 2° posto di Scott Redding e guarda con ottimismo alla prima gara in programma per il 20 marzo sul circuito di Doha. Per quella data ci sarà anche Danilo Petrucci che sta recuperando la condizione fisica ottimale.

Il pilota britannico ha lavorato sul set-up della sua Ducati Desmosedici GP15, dimostrando di migliorare progressivamente il feeling con la nuova moto e con il team. Scott Redding chiude il day-3 con un tempo di 1’55″326, a mezzo secondo dal leader di giornata Jorge Lorenzo, l’unico a scendere sotto il muro del 1:54 nel tre giorni di prove a Losail.

“Sono davvero molto felice. In questi test volevo spingere molto per vedere le mie potenzialità. Abbiamo faticato un po’ con le gomme nuove all’inizio della settimana ma le cose sono migliorate giorno dopo giorno – ha detto il neo arrivato in casa Ducati -. Oggi sono andato forte con la gomma nuova ma ho fatto il mio giro veloce al decimo giro con una gomma che aveva già 15 giri. E la gara non è molto più lunga. Sono molto felice, sento che la fiducia sta arrivando. In questo test avevamo anche due moto e questo mi ha dato la possibilità di spingere senza avere nessuna preoccupazione. In Qatar? Quando dico che il mio obiettivo è la Top 6 in molti si mettono a ridere – ha concluso Redding -. Sto dimostrando di poter stare a quel livello e cercherò di fare anche meglio”.

Intanto dall’Italia giungono buone notizie sul recupero di Danilo Petrucci che, dopo la brutta caduta rimediata a Phillip Island e l’intervento chirurgico eseguito a Melbourne, sarà senz’altro in pista per il primo GP stagionale. Nei prossimi giorni alla sua mano sarà applicato un tutore che gli permetterà di poter eseguire con maggiore efficacia movimenti propedeutici alla guida ed al suo recupero in vista del Gp del Qatar.