MotoGP, Valentino Rossi: “Le altre moto stanno migliorando”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

La terza ed ultima giornata si chiude con un bilancio positivo per il team Yamaha che guarda con ottimismo al prossimo Motomondiale. Valentino Rossi chiude al 5° posto, 6° nella classifica combinata dei tre giorni e dovrà ancora mettere a punto l’assetto per tenere testa al compagno di squadra Jorge Lorenzo, unico pilota a scendere sotto il muro dell’1:55.

Valentino Rossi rimedia la seconda caduta negli ultimi due giorni, ancora una volta alla curva 10, pur riuscendo a migliorare la propria prestazione. Il pesarese però lamenta un gap di poco più di sei decimi dal campione in carica, ma dimostra di poter gravitare saldamente nelle zone alte di classifica.

“Alla fine sono abbastanza contento. Purtroppo ho avuto un altro incidente nella stessa curva, ma era una piccola scivolata e sono stato in grado con il team di proseguire il lavoro – ha raccontato il Dottore -. Nell’ultima ora e mezza abbiamo migliorato l’impostazione e ho avuto un bel ritmo forte e ho fatto un buon attacco di tempo. Il tempo sul giro non è poi così male e soprattutto ho fatto una simulazione di gara e sono stato forte. Penso che sarà molto difficile, perché sembra che dal primo test le altre moto sono migliorato molto”.

Il 20 marzo si ritorna in pista per il primo Gran Premio del 2016 in Qatar, dove l’anno scorso portò a casa una splendida vittoria: “Penso che un sacco di piloti possono essere veloci per il primo Gran Premio, ma siamo competitivi – ha proseguito Valentino Rossi -. Il problema è che la pista è migliorata giorno dopo giorno e lo stress sul pneumatico anteriore è aumentato. Ieri non era così male, ma oggi era troppo morbida. Credo che gli ultimi cinque giri della gara saranno difficili per tutti, ma la moto è buona da guidare, quindi siamo in grado di mantenere un buon ritmo”.