F1, Sebastian Vettel: “Vorrei andare un po’ più avanti”

Sebastian Vettel (© Getty Images)
Sebastian Vettel (© Getty Images)

 

Uno dei principali problemi emersi nel corso dei test invernali presso il Circuito di Catalunya rimane senza risposta: quanto è informa la Ferrari è davvero? Sebastian Vettel prova ad affrontare l’interrogativo.

 

La tabella di marcia

La sessione cominciata questo mercoledì mattina con il nuovo motore Ferrari è andata “finora molto bene”, spiega Sebastian Vettel a Speedweek, rimarcando che “siamo stati in grado di completare un sacco di giri, non ci sono stati problemi, e spero che faremo ancora progressi”.

La Mercedes sta già lavorando sulla qualità e le tattiche di corsa. La Ferrari è indietro? “Per quanto riguarda il chilometraggio, sì – risponde il tedesco – . Ci sono un paio di cose che ci hanno rallentato un po’, sia la scorsa settimana e  che ieri [martedì, ndr]. Ma alla fine ogni squadra segue il suo programma…”.

“Il nostro obiettivo non è cambiato – prosegue Vettel – : migliorare rispetto allo scorso anno, colmando il gap con la Mercedes. Da Melbourne in poi vedremo se siamo stati in grado di raggiungerlo. Ora ci limitiamo a delle congetture”. Certo è che “oggi le macchine sono diventate più complesse, e questo può fare la differenza – puntualizza – . Quindi andiamo un po’ alla cieca. Ma il feeling con la macchina è buono, e questa è la cosa più importante. Sotto questo punto di vista siamo molto migliorati rispetto allo scorso anno”.

Va da sé che per tradurre questo miglioramento in risultati concreti in pista ci sarà da lavorare sodo. “Non è certamente un segreto che Mercedes sia forte – ricorda Vettel in conclusione – . Per il momento abbiamo fatto un passo avanti. Resta da vedere se sia sufficiente… Ma possiamo essere soddisfatti di quanto fatto finora. Se posso esprimere un desiderio, vorrei andare un po’ più avanti. Abbiamo anche avuto qualche problema, ma io preferisco che le difficoltà si verificano qui anziché in Australia”.