Lavavetri aggrediscono padre di ex parlamentare a Caserta

lavavetri
(foto dal web)

Brutto episodio accaduto a Caserta in Viale Carlo III, dove quattro lavavetri hanno aggredito Antonio Paglia, 64enne padre dell’ex parlamentare Gianfranco. Ormai la pratica svolta da questi personaggi, spesso molto fastidiosi, è diventata conosciuta. Quando scatta il semaforo rosso, si avvicinano agli automobilisti e si impongono di lavare i parabrezza in cambio di denaro. Alcuni desistono di fronte al rifiuto, mentre altri insistono e rischiano di diventare anche aggressivi e violenti.

Ad Antonio Paglia è andata male. Dopo aver rifiutato il servizio da parte dei quattro uomini, questi hanno circondato l’automobile colpendola con mazze, pugni e calci. Il padre dell’attuale consigliere del ministro della Difesa Roberta Pinotti si è chiuso dentro con le sicure delle portiere ed ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine. I Carabinieri sono arrivati sul posto in pochissimi minuti evitando che la situazione degenerasse ulteriormente. Uno degli aggressori è stato preso, tra gli applausi della folla presente, e condotto in caserma.

Essendo cardiopatico, Antonio Paglia è stato sottoposto a un controllo da parte del 118 per degli accertamenti. Queste poi le parole del figlio sull’accaduto: «Rivolgo un invito al prefetto: andrebbe meglio utilizzata la polizia provinciale così come avviene al nord – riporta Leggo -, perché polizia e carabinieri fanno già tanto. In vista della campagna elettorale spero si pensi meno alle buche e di più alla sicurezza perché le persone sono esasperate».