MotoGP, Romano Albesiano: “Aprilia punta alla top 10”

Romano Albesiano
Romano Albesiano (©Getty Images)

In attesa di vedere la nuova Aprilia RS-GP all’opera Romano Albesiano si dice soddisfatto del lavoro fatto dai tecnici della Casa di Noale. Dopo aver costruito una buona base non resta che migliorare la moto, a cominciare dal cambio seamless, per tentare di avvicinarsi alla top ten. Il prossimo passo sarà quello di migliorare l’elettronica e comprendere quanto prima il nuovo software.

Il 2015 è stato un anno ‘sabbatico’, di continui test per raccogliere dati importanti e progettare una RS-GP inedita. Un’intera stagione spesa a testare aggiornamenti durante le prove libere per poi sfruttare i Gran Premi come banco di prova. “Il nostro primo anno è stato un viaggio di scoperta – ha spiegato Romano Albesiano, Responsabile di Aprilia Racing, a Speedweek.com -. Quest’anno è stata la fondazione, se si deve dare un nome. La moto 2015 era un laboratorio su due ruote. Ora abbiamo una vera moto”.

Il 2016 sarà il primo vero anno di Aprilia in classe regina: “La nostra filosofia non è quella di costruire una nuova moto ogni anno. Le squadre di successo apportano miglioramenti su una base solida. Noi ora abbiamo questa base. Quindi, prima dobbiamo verificare se è la scelta giusta. Noi lo crediamo, ma dobbiamo ancora dimostrarlo. Questa è la nostra filosofia per la prima stagione con questa moto”.

Il team Aprilia ha saltato i test di Phillip Island per provare la nuova moto in un test privato a Losail. Con un progetto completamente rinnovato qualche settimana di ritardo ci può stare. E l’obiettivo è di poter finalmente partecipare ai GP, non solo testare come nel 2015: “L’anno scorso non abbiamo guidato per davvero una gara, abbiamo testato. Quest’anno vogliamo competere in modo corretto – ha reso noto Romano Albesiano -. Il nostro obiettivo è quello di combattere per la top 10. E allo stesso tempo, abbiamo bisogno di migliorare la base”.