McLaren 570GT: la più lussuosa e raffinata di sempre (VIDEO)

McLaren 570GT (foto Twitter)
McLaren 570GT (foto Twitter)

 

Nell’attesa della presentazione ufficiale al prossimo Salone di Ginevra (3-13 marzo), la McLaren ha diffuso informazioni dettagliate sulla 570GT, la nuova coupé della Casa di Woking destinata ad affiancare la 570S nella Sport Series.

 

Nel segno dell’eccellenza

La nuova McLaren 570GT si caratterizza per un allestimento dai contenuti ben definiti, che strizzano l’occhio al mondo delle Gran Turismo, con un abitacolo più spazioso, finiture più confortevoli e un livello di comfort ancor più elevato.

Il primo elemento che balza all’occhio è l’inedito portellone in vetro e fibra di carbonio ad apertura laterale, che permette di accedere al vano posteriore “Touring Deck” da 220 litri, rivestito di pelle, che si aggiunge al vano anteriore da 150 litri, per una capacità record di 370 litri (il tutto senza modificare gli ingombri esterni). A rendere “riconoscibile” la versione GT sono anche la verniciatura in colore carrozzeria degli inserti nelle fiancate e il nuovo kit aerodinamico che include un alettone posteriore fisso rialzato di 10 mm. Ed è proprio grazie a quest’ultimo elemento permette di ottenere lo stesso di carico aerodinamico della 570S, nonostante le modifiche apportate al design del tetto.

Passando all’abitacolo, che rimane limitato, si nota la maggiore luminosità garantita dalla combinazione di portellone di vetro e tetto panoramico fisso (trattato per l’isolamento acustico e per proteggere guidatore e passeggero dai raggi solari con una tecnologia presentata in anteprima sulla McLaren P1), con un climatizzatore bi-zona potenziato con uno speciale settaggio automatico, che bilancia efficienza e rumorosità delle ventole, per contrastare l’eventuale aumento delle temperature. Di serie i rivestimenti in pelle, così come i sedili riscaldabili, disponibili con otto regolazioni elettriche. L’impianto Audio Plus è quello della sorella 570S, mentre a richiesta è disponibile il sistema Bowers&Wilkins con 12 diffusori, con dettagli specifici studiati per l’acustica di bordo.

I nuovi settaggi delle sospensioni, le molle più morbide e una diversa regolazione dello sterzo garantiscono il massimo confort nell’abitacolo, che è anche dotato di materiali fonoassorbenti aggiuntivi, con uno scarico rivisto per ottimizzare l’insonorizzazione e gli PZero con Noise Cancelling System (PNCS) sviluppati in collaborazione con Pirelli che permettono di ridurre la rumorosità interna fino a tre decibel.

Il capitolo più “appetitoso”; va da sé, è quello della motorizzazione. La McLaren 570GT riesce a toccare i 328 km/h grazie al solito V8 di 3.8 biturbo da 570 CV e 600 Nm di coppia della 570S, abbinato al cambio automatico a sette marce e alla trazione posteriore, scattando da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi (2 decimi in più rispetto alla 570S), con un consumo medio di 10,7 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 249 g/km (il peso complessivo è di 1.350 kg). Vale la pena di notare che la trasmissione è dotata di un software specifico per la GT, tarato in base alle modalità di guida selezionate dal guidatore.

La vettura sarà proposta in Inghilterra a partire da 154.000 sterline (circa 194.600 euro al cambio attuale), 10.000 in più rispetto alla 570S.