Il “mistero” dell’aereo nel lago svelato da Google

(foto dal web)
(foto dal web)

La foto di un aereo sommerso nel lago Harriet, vicino Minneapolis, negli Stati Uniti, ha fatto il giro del web, scatenando le fantasie di complottisti e dietrologi online. Perché dietro quello scatto apparentemente “normale” c’è una strana storia.

 

La caccia al “fantasma”

L’immagine è stata scovata da un utente su Google Maps che, condividendola, ha aperto un animato dibattito sul presunto relitto aereo sprofondato nelle acque del lago americano. La foto mostra un aereo di linea di grosse dimensioni, un jumbo o un Airbus, evidentemente precipitato a seguito di un’avaria. Il punto è che di disastri aerei in quella zona non c’è traccia.

Ecco perché in tanti si sono chiesti come e perché quell’aereo sia finito proprio nel lago in questione. A svelare l’arcano è stato direttamente da Susan Cadrecha, portavoce di Google Maps al The Minneapolis Star-Tribune. Nessun aereo è mai caduto nel lago, si tratta solo di un frammento di immagine scattata dal satellite.

“Ogni fotografia satellitare che vedete sulle mappe è composta da tantissime immagini – ha spiegato l’addetta, previa consultazione con i tecnici – . Gli oggetti che si muovono ad altissima velocità, come gli aerei, spesso compaiono in una sola delle tante immagini che utilizziamo per un’area. Quando ciò accade, è possibile talvolta che si vedano residui sfocati degli stessi”.

Se a questo si aggiunge la presenza, a nemmeno 10 km, del Minneapolis – St. Paul International Airport, ecco che tutto torna. Con buona pace dei complottisti e dei dietrologi del web…