F1, Kimi Raikkonen: “Ferrari ok, Mercedes non preoccupa”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Kimi Raikkonen ha concluso al primo posto la quarta e ultima giornata di test Formula1 2016 disputati sul circuito di Montmelò, vicino Barcellona. Ha percorso in totale 79 giri e il miglior tempo lo ha realizzato utilizzando le gomme ultrasoft. A stupire, però, non è stato lui oggi. Bensì le Mercedes, che con Lewis Hamilton e Nico Rosberg hanno macinato tantissimi chilometri sorprendendo in quanto ad affidabilità. E molti si chiedono quale sia il loro vero potenziale.

Il pilota finlandese non si dice preoccupato dalle performance mostrare dalla scuderia di Stoccarda: “Nient’affatto – riporta Gazzetta.it – anche perché loro non sono stati gli unici a girare tanto. Semmai, mi sarebbe piaciuto fare di più il mio primo giorno, quando invece non è stato possibile”. Infatti ieri un problema alla pompa della benzina gli ha fatto buttare via praticamente tutta la mattinata, però si mantiene tranquillo per il futuro: “Stiamo facendo il nostro lavoro in prospettiva delle gare che arriveranno, abbiamo provato alcune soluzioni e così faremo ancora più avanti. Le sensazioni sono buone. E’ stato un normalissimo test, con vari tipi di gomme, ma è sempre tutto molto diverso rispetto a quando si è in gara”.

Per quanto riguarda le possibilità di tornare a vincere il titolo di F1, Kimi Raikkonen non ha voluto sbilanciarsi: “Non so se questa sarà una buona macchina, nessuno può dirlo, ma sembra averne le potenzialità. Pensiamo a noi stessi e cerchiamo di prepararci al meglio, perché dipenderà solo da noi se vogliamo trovarci poi in buona posizione. Certo, possiamo migliorare”.

Il campione del mondo 2007 ha dichiarato di avere buon feeling con la sua monoposto, quindi, però non è abbastanza ancora. Per vincere servono ulteriori step e certamente i prossimi test, sempre a Montmelò, aiuteranno il team di Maranello ad effettuare i miglioramenti richiesti. La Mercedes ha impressionato notevolmente e rimane sempre favorita per il campionato Formula1 2016.