Alfa Romeo Giulietta 2016: restyling “leggero” a 360° (VIDEO)

Alfa Romeo Giulietta 2016 (foto Twitter)
Alfa Romeo Giulietta 2016 (foto Twitter)

 

E’ un restyling “leggero”, ma a 360°, quello operato dall’Alfa Romeo sulla Giulietta, che debutterà sul mercato subito dopo il Salone di Ginevra, in calendario la settimana prossima. La compatta del Biscione si rinnova sia all’esterno, con un’inedita calandra e gruppi ottici anteriori aggiornati, sia nell’abitacolo, con un look “rinfrescato”. Nuova anche la gamma motori, dove arriva il turbodiesel 1.6 JTDm da 120 CV.

 

 

L’icona si rinnova

La nuova Alfa Romeo Giulietta ha finalmente un “volto” ufficiale, dopo le tante immagini emerse in Rete nelle ultime ore, grazie alle prime foto e ai primi video diffusi dalla stessa Casa del Biscione. L’impressione che se ne ricava è quella di un restyling completo e incisivo, pur mantenendo la classica riconoscibilità, nel segno di un rinnovamento estetico “mirato” di quest’affascinante quanto fortunata vettura.

I primi elementi che balzano all’occhio da fuori, sono il paraurti anteriore leggermente rivisitato, la calandra ridisegnata ex novo e gli inediti gruppi ottici con effetto carbon look, da cui il nuovo muso della “compatta”. Per il resto, il marchio di Arese è intervenuto con un restyling ai cerchi e l’introduzione del badge “Giulietta” sul portellone del bagagliaio, come già fatto sulla Giulia.

Al’interno, invece, è stato rivisto l’assetto ed è stata aggiornata la tappezzeria dei rivestimenti; sul fronte delle dotazioni “multimediali”, inoltre, il sistema di infotainment Uconnect ha ricevuto un ulteriore miglioramento con l’integrazione dei servizi Live che consentono di connettersi a Facebook, Twitter, Deezer, TuneIn, Reuters e TomTom.

Per chi desiderasse un tocco in più di sportività c’è poi la nuova Giulietta Veloce, che si distingue esteticamente tanto fuori – grazie a paraurti più “aggressivo”, minigonne laterali rivisitate e calotte degli specchietti in nero lucido – che dentro – dove troviamo i sedili sportivi in pelle e Alcantara, il volante a fondo piatto, le finiture con effetto fibra di carbonio e le cuciture rosse in contrasto sui rivestimenti.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la novità degna di nota è, come accennato, l’introduzione del nuovo turbodiesel 1.6 litri JTDm da 120 CV e 280 Nm di coppia massima, abbinato al cambio a doppia frizione TCT. Il resto della gamma propulsori della nuova Giulietta comprende il 1.4 litri turbo benzina da 120 CV e 215 Nm, il 1.4 litri MultiAir da 150 CV e 230 Nm o da 170 CV e 230 Nm con cambio TCT, il 1.4 litri GPL da 120 CV e 215 Nm ed il turbodiesel 2.0 litri JTDm da 150 e 175 CV.

Va da sé che ad assicurare il top delle performance è la nuova Giulietta Veloce, con il suo motore turbo da 1.75 litri capace di sprigionare 240 CV e 300 Nm di coppia massima (340 Nm con funzione overboost), scattando da 0 a 100 km/h in 6 secondi e raggiungendo ben 243 km/h di velocità massima.

Visto l’interesse suscitato da questo restyling, Alfa Romeo ha già reso noti i prezzi per il mercato italiano: per la nuova Giulietta si va dai 22.200 euro ai 26.700 euro, mentre la Giulietta Veloce arriva a 34.900 euro.