Test F1, Lewis Hamilton: “Sento dolori dappertutto”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Il Mondiale 2016 di F1 ha preso il via con la prima sessione di test e Lewis Hamilton è stato il primo a scendere in pista al Montmelò lunedì scorso. La Mercedes parte ancora una volta da super favorita e di certo assisteremo ad un’altra battaglia tra il campione in carica e Nico Rosberg, ma la Ferrari sembra aver quasi azzerato il gap ed è pronta a tentare l’assalto al titolo iridato.

Negli ultimi due giorni di test il team di Stoccarda ha deciso di dividere il carico di lavoro a metà fra i due piloti. Nella prima giornata il pilota inglese ha messo a segno 156 giri, il tedesco è giunto fino a 172 giri, consentendo ai tecnici della Mercedes di raccogliere una miniera di informazioni utili per migliorare la W07 Hybrid, ma a quanto pare Hamilton ha accusato la fatica a causa degli aumentati carichi che agiscono sul collo provocando dolori alla nuca e alla schiena.

“Mi sento abbastanza bene oggi, ma sono dolorante” ha detto in un’intervista riportata da Motorsport.com. “Se si guida la vettura di Formula 1 per la prima volta, non importa quanto ci si allena, il giorno successivo… è come riprendere ad allenarsi, se non si è stati in palestra per un paio di mesi o qualcosa di simile . Poi il giorno dopo si sente male dappertutto. Mi è successa esattamente la stessa cosa”.

Del resto il nuovo regolamento prevede solo due sessioni di test invernali, costringendo i piloti ad una maggior mole di lavoro: “Quando sono entrato in Formula 1 alla fine del 2006 e all’inizio del 2007 si erano fatti qualcosa come 15 o 20 giorni di test – ha sottolineato Lewis Hamilton -. L’anno scorso abbiamo avuto a disposizione 12 giorni e quest’anno ne restano solo 8, il che significa che ciascuno pilota può contare sono su quattro giorni prima della dell’avvio della stagione. Mi sembrano davvero pochi..”. Ma fortunatamente la monoposto tedesca è molto affidabile e non ha costretto a lunghe soste.