Marc Marquez: “Vorrei incontrare la mamma di Valentino”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez ha chiuso i test australiani con il miglior crono e prosegue lo sviluppo della sua Honda RC213V, con cui aveva trovato qualche difficoltà di troppo nella prima uscita prestagionale a Sepang. Il 23enne pilota di Cervera, dopo un 2015 da cui trarre insegnamenti dai tanti errori, si appresta ad una stagione in prima linea per tentare l’assalto al quinto titolo iridato in carriera.

Quanto successo nello scorso finale di stagione, in quell’indimenticabile week-end malesiano, sembra avergli tolto molte simpatie. Eppure la mamma di Valentino Rossi tempo fa ha confessato: “Marquez è un ragazzo giovane a cui voglio bene, non mi permetterei mai di odiarlo”. Parole molte apprezzate dal fenomeno spagnolo: “Non la conosco, mi piacerebbe molto incontrarla. Credo che sia una persona simpatica, e ha espresso un bel pensiero. Penso che abbia fatto una cosa molto importante”.

All’età di 23 anni ha già collezionato un titolo in Moto3, uno in Moto2 e due in MotoGP. Poi le cadute dell’anno scorso hanno frenato la sua galoppata trionfante costringendolo al terzo posto alle spalle delle Yamaha. Ma nel 2016 Marc non ha nessuna intenzione di restare a guardare, a patto di proseguire il lavoro sulla nuova centralina elettronica Magneti Marelli e perfezionare il nuovo stile di guida imposto dalle gomme Michelin.

“E’ dove la Honda sta lavorando di più – ha ammesso Marc Marquez in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Il mio compito è capire bene come usare le Michelin. Se entrambi lavoriamo bene possiamo fare un bel campionato. Dal primo test al secondo abbiamo fatto il primo passo, in Qatar proveremo ad andare ancora meglio… Con le Michelin quando l’aderenza cala mi sento ancora più forte, si può frenare forte e spingere sul davanti quanto serve… Stiamo lavorando sul bilanciamento per vedere cosa succede, ma è certo che bisognerà cambiare un pochino lo stile di guida”.

Il 2016 sarà l’anno delle decisioni importanti per il futuro prossimo. I contratti dei big sono in scadenza e le sorprese potrebbero nascondersi dietro l’angolo, anche se Marc Marquez sembra escludere questa possibilità: “Andrà come due anni fa, se ne sono lette di tutti i colori poi sono rimasti tutti dov’erano. Io per il momento sto bene con la Honda”.