Ducati, Andrea Dovizioso: “Siamo qua per vincere”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

La nuova Ducati Desmosedici GP ha fatto il suo esordio in pista a Sepang e Phillip Island in occasione dei primi test ufficiali 2016. Stamane a Borgo Panigale è stata svelata la livrea alla presenza di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, che guardano con ottimismo alla prossima prova in Qatar, dove dal 2 al 4 marzo si terrà l’ultima sessione di test prestagionali prima dell’inizio del campionato sul medesimo tracciato di Losail.

Ducati avrà il compito di gestire al meglio la sfida alle Honda e Yamaha ufficiali, consapevole che sarà difficile tenere testa ai big nipponici. Ma l’obiettivo resta quello sfumato l’anno scorso: salire sul gradino più alto del podio, magari non solo per una volta. L’ingresso delle Michelin  e della centralina unica potrebbero rendere più semplice il raggiungimento degli obiettivi, ma finora abbiamo assistito al solito predominio giapponese.

Ancora presto per trarre conclusioni,  ma “siamo consapevoli che è molto difficile – ha detto Andrea Dovizioso – perchè i nostri avversari sono molto forti, ma noi siamo qua per vincere ed essere protagonisti in tutte le gare”. Nel 2015 Ducati è partita alla grande per poi vedersi progressivamente surclassata da Honda e Yamaha. Ma a Borgo Panigale bisognava fare i conti con una Desmosedici totalmente ridisegnata che ha via via mostrato tutti i suoi limiti.

“E’ il mio quarto anno in Ducati ufficiale e credo che in questo momento abbiamo la base e tutti i presupposti per andare avanti – ha proseguito il Dovi -. I test sono andati benino. Non bene come l’anno scorso, quando avevo fatto il primo tempo in Qatar, ma in Qatar non siamo andati. I primi due test sono stati importanti per sgrossare, perché il regolamento è molto diverso, abbiamo avuto qualche problemino nel primo test ma in Australia già il mio feeling è migliorato molto”. Obiettivi per il 2016? “Siamo consapevoli che è molto difficile, perché gli avversari sono forti, li conosciamo molto bene, ma siamo un team ufficiale e puntiamo a vincere”.

A Borgo Panigale era presente anche Andrea Iannone, che tanto ha stupito nella passata stagione e su cui tante speranze sono riposte da parte di tifosi e addetti ai lavori: “Mi aspetto molto da questo 2016, l’anno scorso siamo cresciuti tutti nella giusta direzione. Non sarà facile, ma so di avere una grande squadra e spero di poter raggiungere gli obiettivi.”