MotoGP: Corrado Cecchinelli spiega la nuova centralina unica

Gomme Michelin MotoGP
Gomme Michelin (© getty images)

Corrado Cecchinelli, direttore tecnico della Dorna, ha fatto un primo bilancio della nuova centralina unica Magneti Marelli all’indomani della sessione di test ufficiali a Phillip Island, spiegando come procedono i lavori sul software e quali sono i vantaggi e gli svantaggi della nuova regola in vigore da quest’anno.

“Abbiamo sempre fornito nuovi versioni del software, l’hardware non è cambiato dalla scorsa stagione”, ha spiegato Corrado Cecchinelli a Crash.net. Ci sono già stati cambiamenti su alcune versioni del produttore, questo processo non finirà mai, perché non potremo mai arrivare a un punto in cui lo sviluppo è finito”. Un lavoro che richiede continue attenzioni e studio: “Noi cercheremo sempre di incorporare nuove cose nel software. Saranno elaborate sulla base delle nostre raccomandazioni e del fabbricante. Ora abbiamo una versione specifica, ma non sarà la stessa con cui iniziamo la stagione. Sarà sicuramente una versione più recente”.

Con la nuova elettronica migliorano progressivamente le funzioni di emergenza: “Il software attuale non si discosta significativamente dal software open-classe dell’anno scorso, ma è migliore, perché funziona in maniera più sofisticata… Ora avete un sacco di conoscenze su ogni dettaglio della moto, in modo da poter utilizzare meglio le funzioni meglio… Per alcuni problemi sono stati introdotti anche due funzioni di emergenza. Abbiamo, per esempio, due sensori di velocità della ruota per ciascuna ruota. Quando il sensore principale non riesce parte il secondo sensore. Quando il secondo sensore non riesce, allora entra in vigore un’altra funzione”.

Al momento i piloti possono scegliere tra diverse mappature: il controllo di trazione, la limitazione di coppia e il controllo anti-impennata può essere cambiato con i pulsanti sul manubrio”. Ducati potrà essere avvantaggiata dall’ingresso della ECU? ” Non so se Ducati sia più avanti – ha concluso Corrado Cecchinelli -, ma se è così penso che dipenda dal fatto che hanno speso più tempo sulla centralina, perché non erano impegnati nella lotta per il titolo”: