MotoGP, Valentino Rossi: “Ho deciso, correrò con la Yamaha 2015”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Nelle prime due uscite prestagionali in Malesia e in Australia Valentino Rossi ha dimostrato di poter proseguire ad alti livelli e ambire al titolo iridato, anche se non ha mai particolarmente brillato. A Sepang Jorge Lorenzo ha dimostrato di avere una marcia in più, a Phillip Island la Suzuki di Maverick Vinales si è dimostrata più veloce, segno che ai box Yamaha c’è ancora molto lavoro da fare.

Da pochi giorni il campione di Tavullia ha compiuto 37 anni e si appresta ad un’altra stagione in prima fila, anche se i team satelliti sembrano aver dimezzato il gap grazie alla centralina unica. Un dettaglio non da poco che potrebbe rendere la vita difficile soprattutto nelle qualifiche, di certo non il punto forte del Dottore. In Australia, nonostante il maltempo abbia dimezzato il tempo a disposizione per scendere in pista, Rossi ha avuto modo di confrontare la moto con il telaio del 2016 e quella con il telaio 2015, preferendo la versione più simile a quella dell’anno scorso. Un giudizio simile a quello rilasciato dal suo compagno di squadra.

“Preferisco la moto del 2015, perché mi fa sentire meglio durante la guida, soprattutto nella parte anteriore, così ho più fiducia”, ha spiegato Valentino Rossi. “Con la Yamaha 2016 quando si gira in curva faccio un po’ più di sforzo. Ho scelto. Io guiderò la gara con la versione 2015, con alcune parti dell’evoluzione del 2016. La nuova moto non migliora durante la notte. Nel terzo giorno di test in Australia abbiamo modificato il nuovo telaio. Così abbiamo potuto dare agli ingegneri Yamaha informazioni e dati preziosi. Ma il nuovo telaio non può essere notevolmente migliorato in breve tempo – ha spiegato il pesarese -. Non hanno abbastanza tempo. Abbiamo solo tre giorni di test in Qatar, poi si va alla prima gara”. Il dado è tratto, ora bisogna trovare il giusto set up.