Danilo Petrucci sarà operato, GP Qatar a rischio

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (©Getty Images)

Danilo Petrucci sarà operato all’inizio della prossima settimana a Melbourne, dopo la brutta caduta rimediata nella terza giornata di test a Phillip Island, quando mancava appena mezz’ora al finale. Un episodio davvero sfortunato che frena l’ottimo avvio del pilota del team Pramac Racing, costringendolo a saltare il prossimo test in Qatar e forse anche la prima gara.

In una giornata difficile, contrassegnata da tantissime cadute e dall’asfalto ancora freddo e viscido per la pioggia, Danilo Petrucci ha riportato una caduta in curva che gli ha causato la frattura scomposta del secondo, terzo e quarto metacarpo della mano destra. In questi giorni Petrux dovrà restare in Australia anche dopo l’intervento, fino a quando i medici non gli daranno il consenso a involarsi verso l’Italia.

“Sto bene, è stato un bel volo, perchè comunque ero in quarta e stavo uscendo dai box, stava facendo un po’ freddo e avevo la gomma dura ed ero in smania, ho fatto una leggerezza e l’ho pagata molto cara”, ha raccontato il pilota umbro. “Appena sono caduto mi sono reso conto di essermi fatto male alla mano, perchè il guanto aveva una forma strana, la mano era pieno di sangue. Sarò operato lunedì pomeriggio o martedì mattina, poi non posso ancora volare perchè la mano sarà ancora gonfia dopo l’operazione, verranno messe tre placche”.

Sicuramente salterà l’ultima sessione di test collettivi a Losail in programma agli inizi di marzo e, nonostante bisognerà attendere l’esito dell’operazione, è probabile che non riuscirà a rientrare per il primo GP del Qatar in programma il 20 marzo. “I test sicuramente li salterò, cercheremo di tornare per la prima gara lavoriamo per tornare, però già hanno detto dalle 4 alle 6 settimane per il pieno recupero, ma dalla terza cercherò di saltare su una moto almeno per appoggiare le mani”, ha scherzato Petrux.

“Ieri appena caduto, vista la gravità della situazione, l’ho presa proprio male, mi son detto ‘Non è possibile, proprio adesso che era cominciata bene. Però già oggi sto meglio – ha assicurato Danilo Petrucci -, anche Stoner mi ha detto che le più belle gare le ha fatte quando era infortunato, quindi mi ha dato fiducia”.