Michelin, Nicolas Goubert: “Nessun problema a Phillip Island”

Gomma Michelin
Gomma Michelin (©Getty Images)

Le gomme Michelin sono state messe a dura prova durante i test di Phillip Island e Nicolas Goubert, Direttore Tecnico Motosport Michelin, ha analizzato la sessione confessando che “nessun altro tracciato in calendario è impegnativo come Phillip Islanda. Per la gara della MotoGP nel mese di ottobre saremo ben preparati”.

Il maltempo, le condizioni precarie della pista nella prima e terza giornata, le difficoltà intrinseche del circuito australiano hanno reso difficile e impegnativa la seconda manche prestagionale. Basti pensare che nel Gran Premio del 2013 Bridgestone fu costretta a cambiare moto dopo un massimo di dieci giri, prima di prendere provvedimenti negli anni successivi.

Nicolas Goubert, in un’intervista rilasciata a Speedweek.com, ha promesso che Michelin non si farà trovare impreparata in vista del GP di Phillip Island 2016, nonostante nessun pilota abbia compiuto un long run nelle prove ufficiali. “Noi sappiamo abbastanza per sentirci al sicuro. Con alcuni pneumatici sono stati compiuti 25 o 27 giri, senza alcun problema e con buoni tempi. La temperatura è salita ed è filato tutto liscio, siamo fiduciosi”.

E’ pur vero che 20 giri di fila non sono stati compiuti, conseguentemente le gomme si sono raffreddate al momento della fermata, ma Nicolas Goubert mostra massima fiducia: “Abbiamo controllato le temperature e conosciamo le loro dinamiche. Sappiamo quando siamo al sicuro e quando abbiamo problemi. Su Phillip Islanda non siamo mai stati in pericolo”.

Il GP del 2013 non può essere quindi un campanello d’allarme per il nuovo fornitore Michelin? “Phillip Islanda è la pista più difficile del calendario. Quando la pista ha rinnovato l’asfalto sapevamo che la sfida sarebbe stata ancor più difficile. Quello che è successo in quel momento è stato infelice, ma non critichiamo nessuno”. I team possono dormire sonni tranquilli.