MotoGP, Danilo Petrucci: “Ho capito gli errori, domani miglioro”

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (©Getty Images)

Danilo Petrucci e Scott Redding possono chiudere la seconda giornata di test a Phillip Island con un sorriso. I primi 14 piloti sono racchiusi in poco più di un secondo, motivo per cui i piazzamenti del giovedì potrebbero ingannare le logiche in pista.

Il pilota britannico ha chiuso il secondo giorno di prove ufficiali al nono posto e aumenta il suo feeling con la Ducati Desmosedici GP15. Dopo un avvio a rilento a causa delle precarie condizioni della pista nel pomeriggio la sua crescita è cresciuta fino al time attack segnato in 1’29″941.

“Sono soddisfatto per il lavoro di oggi. Ho trovato fiducia con la moto e con le gomme ed ogni volta che ho messo la gomma nuova sono riuscito a migliorare il tempo – ha dichiarato Scott Redding -. Non abbiamo cambiato molto, mi sono molto concentrato sul mio stile di guida, cercando di migliorare giro dopo giro senza lavorare troppo sul set up. Sono contento anche con il mio crono finale malgrado un paio di errori. Nel finale ho girato in 1:30.0 poi in 1:29.9. Ho fatto aumentare la pressione delle gomme: questo mi ha portato a migliorare in alcune parti del circuito ma nelle ultime due curve ho perso un po’ l’anteriore e ho lasciato qualche centesimo in pista. Questo, però, significa che ci sono margini per migliorare”.

Danilo Petrucci ha lavorato pazientemente su diversi set up per trovare quello migliore. Il pilota umbro ha messo a segno ben 63 giri, il più veloce dei quali in 1’30″156 nell’ultima mezz’ora di prove, che vale il 14° posto di giornata. Per domani l’obiettivo sarà rompere il muro dell’1’30”.

“Oggi è stata una giornata un po’ difficile ma dobbiamo vedere il lato positivo perchè il distacco non è ampio anche se ci siamo arrivati solo alla fine – ha ammesso Petrux -. Abbiamo usato poche gomme perchè non eravamo a posto e non avrebbe avuto senso cercare il tempo. Credo di aver sbagliato strada nelle indicazioni che ho dato ai tecnici e solo alla fine ho capito dove potevo migliorare. La cosa importante è che ci siamo arrivati e per domani credo di avere margine per migliorare. Credo di poter recuperare anche perchè questa non è la posizione dove voglio stare. Ho avuto poco tempo per girare con questo ritmo ma sono certo che sia la strada giusta. Sono sicuro di poter stare molto più comodamente nei primi 10 – ha assicurato Danilo Petrucci -. Ho capito gli errori che ho fatto e domani non li ripeterò”.