ZF TRW lancia l’airbag esterno anti-tamponamento

(Getty Images)
(© Getty Images)

 

Un airbag anti-tamponamento, da installare all’esterno all’auto, per proteggerne la carrozzeria e gli elementi ad essa abbinati in caso di sinistro. Il prototipo è stato presentato dal componentista ZF TRW e ha già suscitato grande interesse tra gli addetti ai lavori.

 

La nuova frontiera della sicurezza

Se finora l’airbag è stato parte integrante dell’equipaggiamento di serie delle auto, funzionale soprattutto a proteggere chi si trova all’interno dell’abitacolo, in futuro il dispositivo di sicurezza servirà (anche) a salvaguardare l’esterno dell’automobile, attutendo l’impatto in caso di tamponamento o altro tipo di sinistro.

Ad aprire questa nova frontiera dell’airbag è il prototipo presentato da ZF TRW, uno dei principali fornitori del mercato automotive, concepito ed elaborato appositamente per proteggere la parte laterale dell’auto in caso di tamponamento da incrocio laterale.

L’airbag esterno consiste essenzialmente in un “cuscino” grande il doppio rispetto agli airbag tradizionali, con una capacità di circa 200 litri, due dispositivi per il gonfiaggio (anziché uno) e un meccanismo di attivazione che, diversamente dal “cugino” tradizionale, si innesca un attimo prima della collisione (e non subito dopo).

Si tratta dunque di un sistema complesso di pre-crash, per usare il gergo tecnico, che sfrutta i sensori e le telecamere dell’auto per reagire in anticipo all’impatto con un altro mezzo.

“E’ un dispositivo molto interessante, soprattutto per le auto più piccole e più basse, ma ci sono ancor alcuni problemi da risolvere”, ha spiegato Steve Peterson, Direttore generale dei sistemi di sicurezza di ZF TRW, ad Automotive News Europe. Il riferimento è all’esposizione di un dispositivo esterno come questo agli effetti corrosivi della pioggia, della sporcizia e degli agenti atmosferici in generale. “C’è molto lavoro da fare – ha aggiunto Peterson – , ma questa è una grande sfida e vogliamo portarla avanti”.

Noi di Tuttomotoriweb siano convinti che ne valga la pena e che un airbag del genere abbia enormi potenzialità. E voi?