Valentino Rossi avverte Marc Marquez: “Non scordo il 2015”

Valentino Rossi e Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (© Getty Images)

Oggi Valentino Rossi compie 37 anni e noi di Tuttomotoriweb.com gli facciamo i nostri migliori auguri, auspicando che in questo 2016 possa nuovamente lottare per vincere il titolo MotoGP. Sarebbe il decimo della sua carriera nel Motomondiale e avrebbe un valore importante.

Nel prossimo campionato gli avversari da battere saranno sempre gli stessi: il compagno di squadra e campione del mondo in carica Jorge Lorenzo e l’acerrimo rivale Marc Marquez. Con entrambi il Dottore ha avuto screzi, ma con il primo intende mantenere comunque un rapporto professionale, mentre con l’altro non intende proprio averci a che fare.

Valentino Rossi sul campionato MotoGP 2016

Nell’intervista rilasciata a Sandro Donato Grosso per Sky Sport ha confermato la sua linea: “Sì, quello che penso l’ho già detto sulle ultime gare dell’anno scorso. E adesso penso le stesse cose. Poi il rapporto personale diventa più difficile, però sarà importante quello che faremo in pista, dove saremo avversari”.

Nell’ambiente della MotoGP tanti si aspettano che nel 2016 si dimentichino i fatti dell’anno passato e si possa andare avanti all’insegna della correttezza, del rispetto e dello spettacolo. Valentino Rossi però su questo tema si è così espresso: “Io non voglio dimenticare. Non è che passano due mesi e si dimentica tutto. Però ora inizia qualcosa di nuovo, si comincia da capo e ci si ri-sfida da capo. Può essere più bello”.

In questa stagione, lo abbiamo detto più volte, ci sono delle novità importanti legate all’introduzione delle nuove gomme Michelin e all’adozione della centralina unica Magneti Marelli. Il pilota Yamaha dovrà cambiare il suo stile di guida, ma non sarà l’unico: “Lo stile di guida cambia sempre e con queste gomme sarà necessario farlo. Non so se si vedrà una posizione nuova in moto o meno, però il modo di affrontare la curva è diverso. L’esperienza può aiutare, ma ogni stagione è una storia diversa. Io ho corso con le Michelin, però era una vita fa e con moto differenti. Ricominceremo tutti da zero”.