Puch Motorcycles 125 RL, vendesi moto di Zucchero Fornaciari

Puch Motorcycles 125 RL (photo Classicdriver.com)
Puch Motorcycles 125 RL (photo Classicdriver.com)

Adelmo ‘Zucchero’ Fornciari ha sempre avuto una grande passione per le moto, soprattutto per le due e quattro ruote d’epoca, come dimostrano una sua storica foto con Luciano Pavarotti in sella ad un ‘cinquantino’ e la sua presenza onoraria alla fiera Auto e Moto d’Epoca tenutasi qualche anno fa a Padova o ancora la multa di 78 euro rimediata a Pontremoli per guida scenza casco.

Ancora oggi Zucchero Fornaciari utilizza spesso lo scooter per spostarsi su brevi tratti nei pressi della sua casa in Lunigiana e possiede una collezione ben assortita. Tanto che un pezzo della sua collezione sarà messo in vendita dopo essere stato acquisito da un anonimo acquirente cui era stato ceduto perchè si trattata di una due ruote troppo datata e lenta per l’uso quotidiano.

Si tratta di un scooter 125 RL della Puch Motorcycles fabbricato nel 1951 in Austria, ma immatricolato in Italia come dimostra la relativa documentazione, e secondo alcune fonti gli elementi di carrozzeria furono realizzati in collaborazione con Lambretta. La motocicletta d’epoca è in vendita a 6.400 euro (escluso spese trasporto) presso Classic Mania Garage di Alessandria, recentemente ha subito un restauro ed è in perfette condizioni, raggiunge i 70 km/h di velocità massima, ha ruote di 12 pollici e un cambio a tre marce.

Solo l’anno scorso Zucchero Fornaciari ha fatto un salto alla Verona Legend Cars, fiera internazionale delle auto d’epoca, ha acquistato una Citroen d’epoca dopo essersi visto soffiare la Jaguar di Diabolik da un altro collezionista. Pablo Vannucchi, titolare della storica concessionaria Autodue, con sede a Prato in viale Montegrappa, in quell’occasione raccontò a Tvprato.it: “Zucchero è un amante delle auto d’epoca e si è fermato a lungo nel nostro stand, osservando attentamente queste due auto. E’ una persona squisita e molto divertente, si è intrattenuto con noi a parlare e si è fatto fotografare. Poi si è allontanato ed è tornato dopo un’ora e mezzo, ma nel frattempo un altro cliente di Varese aveva acquistato entrambi i veicoli – ha raccontato il signor Vannucchi -. È stata la terza volta, dopo scene simili a Milano e Padova, che questo collezionista ha bruciato sul tempo il cantante, acquistando un’auto d’epoca su cui Zucchero aveva messo gli occhi… Alla fine Zucchero ha acquistato una Citroen d’epoca in un altro stand, accanto al nostro”.

 

Luigi Ciamburro