Seat Ateca: il primo Suv della Casa spagnola

Seat Ateca (foto Twitter)
Seat Ateca (foto Twitter)

 

La Seat fa il suo debutto nel mondo dei Suv con il nuovo Ateca, una vettura dʼeccellenza per contenuti tecnici e dotazioni che la Casa spagnola presenterà ufficialmente al prossimo Salone di Ginevra (3-13 marzo) e, subito dopo, metterà in vendita nelle sue concessionarie.

 

Debutto coi fiocchi

Per Luca De Meo, il manager italiano chiamato da Volkswagen (proprietaria di Seat) al vertice della casa spagnola, non poteva esserci debutto migliore. Lungo 4,36 metri, con un assetto alto e carrozzeria a 5 porte, Ateca si presenta come un veicolo spazioso, con cinque comodi posti interni e un grande bagagliaio da oltre 500 litri.

Il look è classico per la categoria degli Urban Suv, ma innovativo rispetto agli altri modelli Seat: il frontale propone un nuovo disegno di calandra-gruppi ottici, con questi ultimi Full Led di grande intensità luminosa. Compatto, versatile, esprime un look “emozionale” e si fa notare per la robustezza delle possenti portiere.

Dalla casa madre Volkswagen arrivano tutte le dotazioni tecniche, dai motori turbo benzina TSI e turbodiesel TDI ai cambi a doppia frizione DSG, fino alla trazione 4×4 sulle versioni top di gamma. Spicca nella gamma motori il 3 cilindri 1.0 benzina da 115 CV. I diesel dichiarano consumi compresi tra 4,3 e 5,0 l/100 km (112-131 g/km) mentre il dato dei benzina è compreso tra 5,3 e 6,2 l/100 km (123-141 g/km).

Proposta nelle varianti a trazione anteriore o integrale 4Drive, la Suv spagnola potrà contare su tre diverse tipologie di trasmissione: oltre alla classica manuale a sei marce ci sarà anche il Dsg nelle varianti a sei o sette rapporti. Il modello, lungo 4,36 cm è dotato di un bagagliaio da 510 litri (485 litri per le versioni a trazione integrale).

Anche il pacchetto di dotazioni di sicurezza è di altissimo livello. Su Ateca – che deve il nome a una cittadina medievale spagnola – debutta il Traffic Jam Assist, che aiuta il guidatore nelle situazioni di traffico, accelerando lievemente, sterzando e frenando in modo autonomo. E non manca la frenata dʼemergenza automatica, la spia degli angoli ciechi e tanti altri sistemi di sicurezza. Allʼinterno il display touch screen da 8 pollici dà accesso allʼinfotainment di bordo e alla connettività dellʼabitacolo.

Last but not least, per la prima volta in casa Seat viene offerta anche la ricarica wireless per smartphone nella console centrale e il sistema di bordo supporta gli sdandard Mirror Link, Apple CarPlay e Android Auto.