F1, Ferrari in pista al Montmelò il 21 febbraio

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel ©(getty images)

La Ferrari scenderà in pista con un giorno di anticipo sul circuito del Montmelò: la Rossa di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen saranno in pista il 21 febbraio per una giornata di “filming day” prima dei test collettivi veri e propri che prenderanno il via lunedì 22 febbraio.

Il “filming day” non è un test nel vero senso della parola, ma consente di girare video promozionali con delle limitazioni sulla nuova monoposto: si potranno utilizzare solo gomme dimostrative, simili a quelle utilizzate nella GP2, quindi non consentiranno di raggiungere alte prestazioni e inoltre non si potrà procedere a particolari collaudi. Ma sarà una possibilità in più per la Ferrari al fine di verificare che la vettura funzioni regolarmente e per consentire agli addetti ai lavori di familiarizzare con un giorno di anticipo.

Questa opportunità di compiere 100 km in pista è già stata sfruttata dalla Mercedes nel 2014, quando ha dato il via al suo monopolio in Formula 1. Al Montmelò scenderà in pista con un giorno di anticipo anche il neo team Haas che muoverà i suoi primi passi in assoluto, al fianco della squadra di Maranello con cui ha stretto un rapporto di collaborazione. Oltre a poter realizzare video promozionali, senza le rigide restrizioni del copyright imposti dalla FOM durante i week-end di gara, tecnici e meccanici potranno iniziare a lavorare sui pit-stop e sulle partenze.

In casa Ferrari si sta studiando per tornare sul tetto del mondo per riportare a casa quel titolo iridato che manca da troppo tempo, dopo anni in cui Red Bull e Mercedes hanno comandato il Mondiale senza troppe fatiche. E 100 km di vantaggio sulla scuderia tedesca campione in carica potrebbero rivelarsi preziosi in una stagione che si prevede combattuta spalla a spalla. Dal 22 al 25 scenderanno in pista tutti i team e si potrà dare finalmente il via al nuovo campionato, in attesa del primo Gran Premio in Australia previsto per metà marzo.