F1, Bottas: “Le voci sulla Ferrari mi hanno destabilizzato”

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas (©Getty Images)

Valtteri Bottas sembra una delle promesse della Formula 1. Dopo i sei podi conquistati nel 2014 al volante della Williams nella stagione seguente ha collezionato solo due podi, colpa del passo in avanti compiuto dalla Ferrari con Sebastian Vettel. Ma il finlandese accusa: “I rumors che mi volevano alla Ferrari mi hanno destabilizzato”.

In più occasioni Valtteri Bottas era stato additato dalla stampa internazionale come il ‘naturale’ sostituto di Kimi Raikkonen per il volante della Rossa, ma alla fine il matrimonio non è andato a buon termine: Iceman è stato riconfermato per un altro Mondiale e il giovane driver della Williams idem, in attesa di vedere i prossimi risvolti e capire quanto vale davvero.

 

Ma a quanto pare le notizie di mercato hanno ostacolato la serenità del pilota: “E ‘stato il momento più inquietante della mia carriera finora”, ha detto Bottas in un’intervista ad Autosport. “Ho potuto veramente sentire ciò che i media possono fare, continuano a chiedere le stesse domande ogni gara. Anche per strada la gente normale si chiedono la stessa cosa per tutto il tempo. Non è l’ideale, perché quando si affronta un weekend di gara, l’unica cosa che si desidera avere nella vostra mente è come ottenere il risultato perfetto. Quando ci sono voci di questo tipo diventa più difficile”.

Ma non bisogna dimenticare che un vero campione deve essere impeccabile non solo in pista, ma anche fuori, reggendo ad ogni pressione psicologica e mediatica: “E ‘stata una buona esperienza per me. Ho ancora, si spera, una lunga carriera davanti a me e molto probabilmente dovrò fare i conti con tante speculazioni in futuro. Mi ha insegnato come affrontarla. Ora che sono stato in quella situazione – ha concluso Valtteri Bottas -, penso che sia un vantaggio per il lungo termine”.

A fare eco alle sue parole ci pensa il direttore tecnico della scuderia britannica Pat Symonds: “Avrei preferito che non fosse successo perché penso che lo abbia influenzato. Ma Valtteri ha attraversato questo momento e si è ripreso”.