Sepang Test: Aprilia inizia in salita, il vertice dista 3″

Stefan Bradl
Stefan Bradl (© Getty Images)

Aprilia è scesa in pista a Sepang con la moto del 2015 e chiude nelle ultime posizioni la prima giornata, con un distacco di oltre 3 secondi e la consapevolezza che sarà una stagione di duro lavoro, nella speranza che la nuova RS-GP 2016 che sarà testata a metà febbraio in un test privato sulla pista del Qatar contribuisca a ridurre il gap dagli avversari.

Dopo il lungo stop invernale Alvaro Bautista e Stefan Bradl sono ritornati a correre e a prendere confidenza con la nuova elettronica e le gomme Michelin, con l’obiettivo di raccogliere dati utili da trasferire sullo sviluppo della moto del 2016. Nella prima delle tre giornate previste sono stati 34 i giri messi a referto da Alvaro Bautista, 39 invece per il compagno di box Stefan Bradl.

“Dopo due mesi senza moto questo primo test è fondamentale per riprendere il ritmo – ha dichiarato il pilota spagnolo -. Abbiamo parecchio lavoro da fare, specialmente per quanto riguarda il nuovo pacchetto elettronico. Mi aspetto tre giorni intensi in cui poter fare quanti più passi avanti possibile, progressi che poi potremo utilizzare sulla nuova moto”.

Inizio difficile anche per il pilota tedesco che conta di migliorare nelle due prossime giornate di test ufficiali IRTA: “Qui a Sepang utilizzeremo la RS-GP 2015, ma il piano di lavoro è comunque piuttosto serrato per noi. Il feeling, con la nuova elettronica e le nuove gomme, va costruito giro dopo giro. I primi test della stagione hanno sempre qualcosa di speciale, si ritorna in pista dopo molto tempo – ha concluso Bradl – ma bastano davvero pochi chilometri per ritrovare le giuste sensazioni”.