Pastor Maldonado non trova sponsor, addio alla Formula 1

Pastor Maldonado
Pastor Maldonado (© Getty Images)

Pastor Maldonado non sarà in griglia di partenza nel prossimo Mondiale che prenderà il via a Melbourne il 20 marzo: il pilota venezuelano dopo cinque stagioni in Formula 1 non ha trovato sponsor che lo appoggiassero in una nuova avventura con la Renault e quindi sarà sostituito dal terzo pilota Kevin Magnussen.

La notizia era nell’aria da giorni, insieme alle dura critica di Mark Webber di una settimana fa, ma adesso è arrivata l’ufficialità da parte dello stesso driver che ha scritto ai suoi followers su Twitter: “Com’è noto nei giorni scorsi sono circolate una serie di voci sul mio futuro immediato in Formula Uno. Sono passati 23 anni dal mio esordio in questo sport – ha ricordato Maldonado -. Ho iniziato in giovanissima età, con l’aiuto della mia famiglia, siamo cresciuti e sono diventato un professionista, ho incontrato il gusto del trionfo, quello che ti lascia con sempre più voglia di combattere… Sono andato alla ricerca dei miei sogni in terre sconosciute, senza il calore del mio popolo, delle mie radici, la mia Venezuela”.

Pastor Maldonado ha iniziato con le sfide sui kart, poi in Formula Renault 2000, Formula 3000, Word Series e GP2, fino all’approdo nel Circus con la Williams nel 2011. Nel 2012 la sua unica vittoria in terra spagnola, un giorno indimenticabile per l’atleta venezuelano. “Oggi con molta umiltà annuncio che non sarò presente sulla griglia di partenza per la stagione 2016 di F1, grazie per tutti i vostri messaggi di sostegno, passione e preoccupazione per il mio futuro. Mi sento molto onorato con il sostegno di tutti voi e orgoglioso della mia prestazione professionale – ha detto il pilota venezuelano -. Confermo i miei sentimenti di gratitudine a Dio, alla mia famiglia, ai miei sponsor, ai miei amici, ai miei tifosi e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo grande sogno di poter rappresentare il Venezuela ai vertici del motorsport. A presto”.