MotoGP, Marc Marquez: “C’è tanto lavoro da fare ancora”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez e Daniel Pedrosa non hanno cominciato al meglio i test di Sepang., visto che entrambi hanno accusato oltre un secondo di distacco al leader Jorge Lorenzo. La Honda deve risolvere ancora alcuni problemi, soprattutto a livello di motore, per mettere i due piloti nelle migliori condizioni.

Marc Marquez, oggi settimo, ha fatto le seguenti dichiarazioni riprese dal sito ufficiale MotoGP.com: “Abbiamo ancora un sacco di lavoro da fare, c’è una nuova elettronica, un nuovo motore e una versione di motore diverso da quello che utilizzato a Valencia e Jerez a novembre. In termini di messa a punto, abbiamo fatto pochi aggiustamenti, perché siamo stati concentrati sull’elettronica per adattarla al mio stile di guida. E’ vero che né il mio posto nella classifica dei tempi o tempo sul giro di oggi sono grandi, ma questo sarà un lungo precampionato in cui dovremo lavorare sodo su molte cose diverse. Vedremo se possiamo migliorare domani”.

Daniel Pedrosa si è classificato terzo al termine del primo giorno di test a Sepang, ma il gap da Jorge Lorenzo è stato comunque consistente: “Oggi abbiamo dovuto lavorare molto duramente su molte cose, ma la parte positiva è che la Honda sa dove lavorare – riporta MotoGP.com –  Usando la mia esperienza sto dando tutto me stesso per cercare di fornire loro quante più informazioni possibile e progredire in ogni ambito possibile. Vedremo se siamo in grado di completare il test con una sensazione migliore di quando abbiamo iniziato”.

Lo spagnolo ha ben chiara la tabella di marcia sa seguire: “Dobbiamo anche continuare a testare le Michelin e mettere in più chilometri possibili. Ci sono stati alcuni cambiamenti positivi, anche se abbiamo ancora bisogno di lavorare di più per migliorare il feeling. Noi continueremo a lavorare e siamo in continua evoluzione nel corso di questo test. Abbiamo visto Jorge Lorenzo molto veloce nel Day 1, quindi ci accingiamo a continuare a migliorare gradualmente”.