MotoGP, Livio Suppo: “Honda deve migliorare il motore”

Livio Suppo
Livio Suppo (© Getty Images)

Sono cominciati i primi test ufficiali MotoGP 2016 in Malesia sul circuito di Sepang. Subito le Yamaha ufficiali davanti, mentre le Honda hanno fatto un po’ di fatica. Ma ci sono ancora tre giorni per fare progressi per poi presentarsi in forma all’appuntamento del 20 marzo, data del Gran Premio del Qatar sulla pista di Losail.

Livio Suppo, team principal HRC, ha così commentato la situazione attuale: “Qui Dani e Marc utilizzeranno i motori che avevano a Valencia e Jerez e anche una evoluzione – riporta Bikesportnews.com -. Dobbiamo cercare di avere un motore più facile da guidare. L’anno scorso è stato molto veloce, molto forte, ma entrambi i piloti e anche Cal si lamentavano non era così facile da guidare. L’obiettivo di quest’anno è quello di dare qualcosa di più facile da capire”.

In casa Honda si lavora molto sul motore e non a caso a Sepang ci sono due diverse versioni, come già anticipato ieri. I problemi sul telaio, evidenziati l’anno scorso, sono stati risolti e dunque adesso si punta a migliorare altri aspetti della moto. Livio Suppo è chiaro sotto questo aspetto: “L’anno scorso Marc e Dani erano su un telaio diverso perché lo stile di Marquez ha bisogno di qualcosa di differente. Quest’anno, non c’è differenza sul telaio ma siamo più concentrati sul motore. Il nuovo software di elettronica è una grande sfida e così durante l’inverno abbiamo lavorato sodo. Il nuovo software unico non è il vecchio software Open, così è un altro inizio di nuovo. L’obiettivo è quello di fornire a tutti i piloti Honda la stessa moto”.

La Honda vuole tornare a vincere il titolo MotoGP dopo i due successi di fila con Marc Marquez nel 2013 e 2014, però deve compiere degli step evolutivi decisi per contendere lo scettro iridato alla Yamaha. La sfida è apertissima e ora è comunque presto per fare previsioni. Non dimentichiamoci che a volte nei test le squadra nascondono un po’ il loro potenziale reale.