MotoGP, Valentino Rossi: “Nel 2016 avremo nuovi avversari”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (© getty images)

Valentino Rossi torna in pista nelle vesti di vice campione del mondo e si dice certo che nel 2016 la lotta al vertice non coinvolgerà soltanto i soliti 4 big. Con le nuove gomme e la centralina unica il gap dagli inseguitori è destinato a ridursi e in testa al gruppo potrebbero esserci delle sorprese, soprattutto da parte di Ducati e Suzuki.

Dopo i primi test con gli pneumatici Michelin molti piloti si sono lamentati per qualche problema di troppo all’anteriore, che ha causato svariate cadute, mentre la ECU è un passo indietro rispetto all’elettronica finora adottata. Serviranno settimane di lavoro per migliorare il feeling con le novità del regolamento e vincerà chi saprà adattarsi prima e meglio, adeguandosi con uno stile di guida differente e con un grande lavoro di squadra ai box.

In teoria gli avversari diretti restano i solito per Valentino Rossi: “Per me, gli avversari che sono maggiormente favoriti restano sempre Lorenzo, Pedrosa e Marquez. Ma penso che i ragazzi saranno molto più vicini alle squadre satellite, come la Suzuki ci ha fatto vedere, grazie alle nuove regole della centralina standard e delle nuove gomme “, ha spiegato il 36enne pilota della Yamaha in un’intervista riportata da Speedweek.com.

L’ultimo test Michelin del 2015 si è svolto a Jerez il 21 e il 22 dicembre, ma solo con i collaudatori. Un appuntamento saltato dalla Yamaha, in lieve ritardo rispetto agli avversari nell’allestimento della nuova YZR-M1, visto che fino a novembre le attenzioni erano focalizzate sulla corsa iridata tra Jorge Lorenzo e il Dottore. Nei test di Sepang in programma dall’1 al 3 febbraio gli alfieri della casa di Iwata avranno a disposione tre moto diverse ciascuno. Un chiaro segnale che l’obiettivo è ripetere l’impresa dell’anno scorso. “La battaglia per la vittoria avrà luogo non solo tra noi quattro – ha aggiunto Valentino Rossi -, ma anche un paio di altri piloti saranno coinvolti”.