Dalla F1 ai sex toys: il “salto” di Robert Doornbos

Robert Doornbos in una foto del 2009 (© Getty Images)
Robert Doornbos in una foto del 2009 (© Getty Images)

 

Robert Doornbos, classe 1981, ex pilota automobilistico olandese, ha deciso di “riciclarsi” professionalmente passando dai circuiti di gara ai sex toys.

 

Una lezione di flessibilità

Nella vita, si sa, bisogna essere duttili e sapere cambiare. Dopo aver detto addio al Motorsport, nel 2009, Robert Doornbos ha meditato a lungo sul suo futuro lavorativo. Solo pochi giorni fa, infatti, ha annunciato che creerà una società che avrà l’obiettivo di rivoluzionare l’industria dei sex toys.

A 34 anni, l’ex pilota olandese proporrà, attraverso la società Kiiroo, dei sex toys per uomini e donne “connessi” via Internet.

Secondo Cnet.com, i prodotti di Doornbos “sfruttano le ultime tecnologie informatiche per simulare il contatto umano senza che ci sia una persona in carne e ossa”.

Vale la pena di ricordare che Doornbos aveva corso per Minardi nel 2005 e per Red Bull nel 2006 (sostituendo Christian Klien come pilota ufficiale nelle ultime tre corse). Spodestato da Mark Webber all’inizio del 2007, aveva preso parte alla Champ Car (vincendo a fine stagione anche il premio di Rookie of the Year) prima di abbandonare le competizioni sportive nel 2009.