MotoGP, Vito Ippolito: “Telemetria Honda nelle mani della FIM”

Vito Ippolito (photo Facebook)
Vito Ippolito (photo Facebook)

Vito Ippolito ha reso noto che la tanto attesa telemetria della Honda di Marc Marquez, che potrebbe svelare alcuni retroscena sul Gran Premio di Sepang 2015 tra lo spagnolo e Valentino Rossi, è passata nelle mani della Federazione Motociclistica Internazionale, ma resterà segreta per non alimentare ulteriori polemiche alla vigilia di un Mondiale MotoGP che si preannuncia infuocato.

In un comunicato sotto forma di domande e risposte il presidente della FIM, Vito Ippolito, spiega che le polemiche che hanno caratterizzato la scorsa stagione hanno raggiunto livelli esagerati. Motivo per cui è stato deciso di non rivelare le informazioni fornite da HRC al di là del contenuto, che potrebbe scagionare il fenomeno di Cervera, altrimenti non si spiegherebbe la disponibilità della Honda…

Nella nota ufficiale della FIM Vito Ippolito risponde a tre domande sul Motomondiale 2015 e guarda avanti per un proficuo 2016: “E’ un fatto innegabile che il numero di spettatori e l’audience TV siano continuati ad espandersi. Questo è un riflesso dei costanti miglioramenti compiuti nella qualità delle competizioni – ha detto Ippolito -. Abbiamo lavorato su questo e i risultati sono incoraggianti. E ‘anche interessante notare che nuovi Paesi hanno ospitato molti dei nostri campionati. Questo è anche uno dei nostri obiettivi e continuiamo a lavorare in questa direzione”.

Ma il 2015 è stato anche l’anno delle polemiche, dopo quello che è successo tra Valentino e Marquez a Sepang, sin dal giovedì in conferenza stampa. “È vero, ci sono stati momenti difficili e direi che è inerente allo sport. La cosa più importante è quello di riuscire a trovare la giusta risposta a tali situazioni o almeno di limitare i danni ed effettuare le giuste correzioni, come è capitato con la Sei Giorni Internazionale di Enduro in Slovacchia. Vorrei dire lo stesso per la fine della stagione della MotoGP, che è stata una saga fantastica e anche drammatica”.

Ma adesso il caso sembra chiuso, soprattutto dopo la sentenza finale del Tas: “E’ vero che alla fine della stagione le polemiche intorno al caso Rossi-Marquez si sono gonfiate a livelli senza precedenti. Per questo motivo, abbiamo chiesto a tutte le persone interessati, compresi i team, di astenersi da polemiche su quello che è successo a Sepang. Durante l’ultima gara a Valencia, il team Honda ci ha informati che avevano la telemetria relativa all’incidente. Ora i dati sono nelle nostre mani – ha concluso Vito Ippolito -, ma la Honda e la FIM hanno deciso insieme di non rilasciarli in modo da non alimentare ulteriormente le polemiche”.