F1, la Marussia MR02 di Jules Bianchi all’asta

jules bianchi Marussia MR02
Jules Bianchi sulla Marussia MR02 nel 2013 (©Getty Images)

Un pezzo importante della carriera in Formula1 di Jules Bianchi sta per essere messo all’asta. Si tratta della Marussia MR02 con cui il pilota francese,  morto nel luglio 2015 dopo il tremendo incidente di Suzuka nell’ottobre precedente, corso nel 2013 al suo esordio nel grande Circus ottenendo come miglior piazzamento un 13° posto.

La casa d’aste britannica John Pye, specializzata in oggetti di valore, ha pubblicato un annuncio nel quale comunica che ci sono in vendita quattro monoposto di F1 dei team Virgin e Marussia, disponibili sia singolarmente che in lotto. Oltre a quella di Jules Bianchi, nello specifico le altre sono:

– la prima Virgin di sempre (la VR-01 del 2010 guidata da Lucas di Grassi e da Timo Glock),
– la Virgin MVR-02 del 2011 (di proprietà russa) condotta dal belga Jérôme d’Ambrosio e da Glock
– la prima Marussia (la MR01 del 2012 pilotata da Glock e da Charles Pic).

La scuderia originariamente si chiamava Virgin come l’omonimo gruppo di Richard Branson, che era l’azionista di maggioranza con l’80% delle quote nel 2010, poi passò a denominarsi Marussia Virgin nel 2011 e solo Marussia nel 2012 quando la casa automobilistica russa divenne socio maggioritario. Dopo la grossa crisi economica, il fallimento della Marussia Motors, il team nel 2015 diventa Manor Marussia F1. Nella sua storia questa scuderia ha conquistato 1 solo punto, nel 2014 nel Principato di Monaco con Jules Bianchi al volante.

L’inizio dell’asta è previsto per lunedì 1 e martedì 2 febbraio. La casa d’aste non ha reso noto il prezzo base di partenza, ma le trattative in forma privata sono già cominciate e alcuni acquirenti si stanno informando nell’ottica di poter finalizzare l’oneroso acquisto. Per partecipare all’asta basta andare sul sito ufficiale della John Pye (clicca qui per la brochure con tutte le informazioni).