Valentino Rossi: “Marquez ha ragionato come un bambino”

Valentino Rossi e Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (©getty images)

Valentino Rossi non ha dimenticato il ‘dispetto’ di Marc Marquez nel finale di stagione 2015 e, in occasione della presentazione della nuova Yamaha M1 a Barcellona, non ha esitato a ritornare su quanto accaduto, confessa la sua grande delusione ma è deciso a riprovare la corsa al titolo iridato anche nel 2016.

Arrivare ad un passo dal decimo titolo mondiale e vederselo sfuggire dopo essere stato penalizzato e costretto a partire dall’ultima fila è una beffa troppo grande da smaltire in un paio di mesi. Nessun richiamo per Marc Marquez, nonostante sia stata evidente la sua intenzione di ostacolare la gara del pilota di Tavullia, probabilmente una ripicca per i precedenti episodi avvenuti in Argentina e in Olanda.

Le polemiche non accennano a diminuire a meno di due settimane dal ritorno in pista per la prima sessione di test prestagionali in Malesia, su quel circuito dove sono scoppiate scintille tra Rossi e Marquez, tra l’altro cominciate già in sala stampa il giovedì.

“Non sono d’accordo con chi dice che Marquez abbia agito contro di me dopo la conferenza stampa a Sepang” ha detto Valentino Rossi in un’intervista riportata da Crash.net. “Aveva già deciso di fare tutto il possibile in modo che non vincessi io il titolo. Le mie dichiarazioni non hanno cambiato nulla”. Il Dottore ha accusato Marquez di cercare di aiutare Jorge Lorenzo sin dal GP d’Australia, aggiungendo che il pilota della Honda era “arrabbiato ed ha ragionato come un bambino” per vendicare i loro precedenti scontri e vedendo la vittoria di Lorenzo come “il male minore”.

Intanto i malumori in casa Yamaha sembrano anestetizzati, per il bene del team e per rispetto sportivo. Una fredda stretta di mano tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo ha inaugurato un nuovo anno. Di certo ci sarà rispetto reciproco tra i due campioni, ma sarà un Mondiale teso e combattuto fino all’ultimo giro…!