Sfortuna Jack Miller, si opera alla gamba destra

Jack Miller
Jack Miller (© Getty Images)

Jack Miller si è fratturato la tibia e il perone della gamba destra nel corso di un allenamento sulla pista di motocross di Bellpuig, in Catalogna. Il talentuoso australiano che ha debuttato inMotoGP nella scorsa stagione è stato operato a Barcellona presso l’ospedale universitario Dexeus di Barcellona Quirón dal dottor Xavier Mir.

Il 2016 inizia in salita per Jack Miller, il giovane rider oceanico che un anno fa ha fatto tanto parlare di sè per il salto forse troppo azzardato dalla Moto3 alla classe regina. Il suo primo campionato in massima serie si è concluso al 19° posto con 17 punti, 11° posto al Gran Premio di Catalunya come miglior piazzamento stagionale in sella alla Honda del team LCR. Al 21enne pilota, che per quest’anno ha firmato con il team Marc VDS, sono state stabilizzate le due fratture con placche e viti e in una nota ufficiale il team ha annunciato che l’operazione è stata eseguita con successo.

Jack Miller resterà sotto osservazione per qualche giorno, ma resta in dubbio la sua presenza ai primi test in programma dall’1 al 3 febbraio sul circuito di Sepang. Una decisione verrà presa soltanto nei giorni precedenti alla sessione di prove ufficiali.

Jack è stato sfortunato a subire un infortunio così vicino all’inizio dei test pre-stagionali, ma i piloti hanno bisogno di allenarsi e c’è sempre qualche rischio quando ci si allena sulla moto MX – ha dichiarato Michael Bartholemy, il Team Principal -. La buona notizia è che l’infortunio non è così grave come pensavamo e che l’intervento ha avuto successo. Per una persona normale, il periodo di recupero dopo un infortunio del genere sarebbe lungo, ma i corridori non sono persone normali e sono sicuro che Jack è pronto a tornare su una moto il più presto possibile. Quello che è importante ora è monitorare il suo recupero e tornare di nuovo in pista solo quando è abbastanza in forma per farlo, anche se questo significa non partecipare al primo test prestagionale della MotoGP a Sepang”.