MotoGP, Valentino Rossi: “Io e Lorenzo professionisti in pista”

Jorge Lorenzo Valentino Rossi
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (©Getty Images)

Ieri a Barcellona si è tenuta la presentazione della Yamaha M1 che correrà il campionato MotoGP 2016 con Valentino Rossi e Jorge Lorenzo come piloti ufficiali del team Movistar.

C’era molta curiosità di vedere l’atteggiamento reciproco dei due grandi rivali del passato Mondiale e va detto che, tutto sommato, le cose sono filate lisce e c’è stata anche una stretta di mano. I rapporti rimangono tesi, ma il gesto va comunque apprezzato.

Valentino Rossi anche nel 2016 spera di essere competitivo e di lottare per la vittoria del titolo, per lui sarebbe il decimo e si augura finalmente di poterlo ottenere dopo esserci arrivato vicino l’anno scorso: “Sarebbe bello iniziare come abbiamo fatto nel 2015 in Qatar – riporta il Corriere dello Sport – e magari fare anche meglio nel seguito della stagione”.

Superare quanto avvenuto nel finale dell’ultimo campionato non è stato facile neppure per un grande campione come lui: “Il momento più duro è stato la settimana successiva alla fine del mondiale. Ero molto deluso. Sono stato a casa aspettando che mi passasse, poi per fortuna c’è stato il Rally di Monza”. Nell’evento brianzolo il pilota di Tavullia ha avuto l’occasione di distrarsi e ha pure vinto la competizione.

Per quanto riguarda la decisione di ritirare il ricorso al TAS di Losanna, Valentino Rossi è stato chiaro nell’esporre le motivazioni: “Il mio obiettivo era non partire dall’ultima fila a Valencia. Passato quello non mi interessava proseguire”. I fatti avvenuti nelle battute conclusive del campionato 2015 lo hanno un po’ influenzato nel morale inizialmente ma mai spinto a pensare ad un clamoroso ritiro: “L’idea di ritirarmi non mi ha mai sfiorato. Non sarebbe stata la reazione giusta, soprattutto perché mi piace ancora correre, sono motivato e voglio guardare avanti piuttosto che indietro”.

Per quanto concerne i rapporti con Jorge Lorenzo non ha dubbi su quello che dovrà avvenire nel corso dell’anno: “Dobbiamo essere professionisti in pista, lasciando da parte i rapporti personali”. Entrambi sono in scadenza di contratto a fine 2016 e si dice che questo possa essere il loro ultimo anno insieme. Valentino Rossi si è così espresso sull’argomento parlando anche del proprio futuro: “Cosa farà Lorenzo non influenzerà le mie decisioni. Devo pensare soprattutto a me e nelle prime gare capirò qual è il mio livello, se sarò competitivo e avrò voglia di continuare”.