MotoGP, Aleix Espargaro: “L’obiettivo del 2016 è il podio”

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro (© Getty Images)i

 

La Suzuki e Aleix Espargaro si sono posti obiettivi molto ambiziosi per la stagione 2016. Ma per raggiungerli la GSX-RR dovrà essere più competitivo rispetto allo scorso anno. “Non vedo l’ora di volare in Malesia per provarla”, dice il pilota spagnolo.

 

In cerca di una svolta

La Suzuki GSX-RR 2016 si presenta con un nuovo motore, un telaio ottimizzato a il tanto atteso cambio seamless (era l’ unica casa a non averlo). Dal 1 ° febbraio Maverick Viñales e Aleix Espargaro la metteranno alla prova sul circuito di Sepang.

“Dobbiamo migliorare nettamente rispetto allo scorso anno – anticipa Espargaro in un’intervista riportata su Speedweek – . Francamente, mi aspettavo risultati migliori nel 2015, ma dobbiamo ricordare che la macchina era completamente nuova. Inoltre, è stato il mio primo anno in un team ufficiale”.

“Non è andata male – aggiunge – , lo so che la Suzuki sta lavorando alacremente. Non vedo l’ora di volare in Malesia e per testare la Suzuki 2016. Sicuramente sarà molto utile”.

Come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, la Federazione motociclistica internazionale ha reso nota la lista ufficiale delle concessioni tecniche per i vari costruttori. Nel 2016 Suzuki e Aprilia potranno beneficiare di nove motori per pilota senza congelamento a inizio stagione e di giornate illimitate di test privati, mentre perderanno la gomma posteriore più morbida (gli pneumatici Michelin saranno gli stessi per tutti), i quattro litri in più di carburante (che saliranno a 22 per ogni moto) e il software personalizzato (anch’esso divenuto ormai standard).

“L’obiettivo del 2016 è il podio”, sottolinea Espargaro a colloquio con Motogp.com durante l’evento G-Series di Andorra. “Voglio migliorare in modo significativo i risultati dello scorso anno in ogni gara. Lottare per il podio dovrebbe essere l’obiettivo di ogni pilota e di ogni squadra”, conclude dello spagnolo.