Una scultura per Valentino Rossi, il racconto di Marco Bellavere

Marco Bellavere, artigiano e artista di Padova, ha realizzato una scultura dedicata a Valentino Rossi, raffigurante il tricolore mosso dal vento che sostenendo il 46 diventa moto. Il suo sogno è poter un giorno consegnare questa opera d’arte direttamente al nove volte campione del mondo, magari subito dopo la conquista del decimo Mondiale.

Il signor Bellavere ha un’officina di costruzioni metalliche dove realizza produzioni industriali, prototipazione, plastici, modelli per design, realizzazioni artistiche anche su commissione, partendo da una semplice idea e giungendo fino alla realizzazione dell’opera finita. Nel 2013, in occasione del 50° anniversario della Lamborghini, ha realizzato una scultura denominata FEAL (iniziali Ferruccio Elio Arturo Lamborghini) a carattere mitologico raffigurante una metamorfosi tra la supercar Aventador e il toro, simbolo della Casa di Sant’Agata Bolognese.

Da grande appassionato di motori ha vissuto sulla propria pelle, come milioni di tifosi, la stagione esaltante di Valentino Rossi conclusasi con quell’episodio di Sepang che ormai tutti conoscono. E’ stata conclusa a metà novembre, l’ho iniziata quattro mesi prima, pensavo su un bel finale del Gran Premio, mi son detto ‘faccio una bella cosa per Valentino'”, ha raccontato Marco Bellavere a Tuttomotoriweb. Alla fine la scultura non ha potuto coronare quel sogno che attendevano milioni di tifosi in tutto il mondo, ma l’artista veneto persegue il suo sogno personale di riuscire a consegnare il capolavoro al pilota di Tavullia.

“E’ da dieci anni che faccio sculture su commissione, però due anni fa… ho cominciato così col mondo dei motori, perchè io faccio sculture figurative… due anni fa c’era il 50° anniversario della Lamborghini, mi sono messo in Internet, ho provato a verificare se qualcuno avesse già pensato a fare una scultura per la Lamborghini e ho visto che nessuno l’aveva fatta e allora ho realizzato un toro che diventa una Lamborghini, in chiave mitologica, in scala 1:1 – ha raccontato il signor Bellavere -. Poi ho pensato a Valentino Rossi… Mi sono messo in Internet e ho visto che non c’erano sculture di Valentino, ci sono cappelli, quadri, tutto, ma non c’era nessuna scultura. L’ho fatta per regalarla a Valentino”.

Finora avvicinare il Dottore non è stato semplice, soprattutto dopo gli ultimi episodi che hanno contrassegnato la stagione 2015 della MotoGP. La scultura del peso di 50 kg per il momento resta nella sua officina nonostante abbia avuto molte richieste da parte di comuni e musei: “L’ho fermata e voglio darla a Valentino, oppure la porterò al Museo Lamborghini a Bologna”, dove ci sono già due sue sculture, una Lamborghini Veneno e la Lamborghini FEAL. Ma prima di chiudere la conversazione chiediamo a Marco Bellavere un pronostico sul Mondiale MotoGP 2016: “Sicuramente vince lui”. E noi auguriamo che dopo la vittoria del decimo titolo riesca a consegnare la sua scultura al “legittimo” proprietario.

Luigi Ciamburro

 

View post on imgur.com