Poncharal: “Marc Marquez ambasciatore del Mondiale MotoGP”

Marc Marquez
Marc Marquez (© getty images)

Marc Marquez affronterà la quarta stagione in MotoGP con già due titoli iridati sulle spalle e un 2015 quasi da dimenticare per le sei cadute rimediate in pista. Ma secondo Herve Poncharal, boss del team Monster Yamaha Tech3, il pilota di Cervera resta un autentico campione.

Nonostante la Yamaha ufficiale abbia conquistato una doppia vittoria nella scorsa stagione (titolo piloti e costruttori), a rendere più spettacolare lo show della classe regina ha contribuito non poco Marc Marquez, almeno secondo le dichiarazioni di Poncharal al sito Crash.net. Il pilota della Repsol Honda ha messo a segno cinque vittorie ma anche sei cadute “imperdonabili”, dettate dall’incapacità a sapersi accontentare.

“Per me lui è ancora il pilota più emozionante quando lo guardi correre. E’ il tipo di pilota che mi piace guardare, perché è pefetto. Ma noi tutti lo amiamo”. Nella scorsa stagione bisogna anche ammettere che la RC213V presentava diversi problemi a livello di motore e telaio soprattutto nella prima parte di stagione. “Jorge è molto veloce – ha aggiunto Herve Poncharal -. Penso che Marquez sia veloce come Jorge, ma sviluppare queste capacità in molti modi. Se non aveste il cronometro con Jorge si potrebbe pensare che stia scaldando solo le gomme. Ma quando vedi Marc ti viene da dire ‘Cavolo!’. In ogni curva, sembra come se volesse cadere. Si pensa che nessuno possa essere più veloce in questo mondo. Questo lo rende così eccitante”.

Jorge Lorenzo è un pilota tecnicamente impeccabile e pulito, “devi essere un intenditore per apprezzarlo. Ma quando gira Marc chiunque può godere, anche una persona di 75 anni che non è mai salito su una due ruote. Potete vedere le immagini in TV e pensare: ‘Wow!’ Questo è uno spettacolo’. Pertanto, egli è il miglior ambasciatore del Campionato del Mondo MotoGP, è un vulcano”, ha concluso Herve Poncharal.