Luis Salom: “Valentino Rossi era il mio idolo”

Luis Salom
Luis Salom (©Getty Images)

Luis Salom, 24enne pilota della classe Moto2, è uno dei tanti che come idolo da giovanissimo aveva Valentino Rossi. Normale e comprensibile visto che il Dottore oltre 10 anni anni fa dominava ed era il punto di riferimento del Motomondiale.

Anche oggi il Dottore rimane comunque il fulcro maggiore dell’interesse verso il motociclismo, ma ci sono comunque piloti molto forti come Jorge Lorenzo e Marc Marquez che non avranno il suo stesso carisma ma che in sella alla moto ci sanno fare decisamente e i risultati in pista parlano chiari. Comunque a livello mediatico i due spagnoli non sono affatto paragonabili al nove campione del mondo e difatti la Dorna spera che eventuale ritiro di quest’ultimo arrivi il più tardi possibile.

Luis Salom elogia Valentino Rossi

Alcuni piloti della Moto2 sono stati interpellati in merito a quelli che sono stati i loro idoli. Tra questi c’è il citato Luis Salom che ha indicato in Valentino Rossi il suo modello: “Era un tipo davvero divertente – riporta Speedweek -, se sei un ragazzo ti piace. Lui era sempre così fluido sulla moto. Ci sono stati tanti momenti che spiccano per me, ma mi ricordo chiaramente la sua prima vittoria nella classe 500 (Donington 2000). Lui è stato veramente veloce. Mi piaceva quando ero giovane“.

Valentino Rossi ha scritto pagine importanti nella storia del Motomondiale e nel 2015 è andato vicinissimo a vincere il suo decimo titolo iridato all’età di 36 anni contro piloti più giovani e, in questo momento, anche più forti di lui. Vedremo se quest’anno il pilota di Tavullia riuscirà a lottare nuovamente con Jorge Lorenzo e a contrastare anche il ritorno del suo acerrimo rivale Marc Marquez, il quale lo scorso anno è finito ben presto fuori dai giochi a causa di alcune cadute. Una lotta a tre per il Mondiale sarebbe sicuramente interessante ed emozionante, soprattutto alla luce di quanto successo nelle ultime tre gare dell’ultimo campionato.