MotoGP, Marc Marquez: “Vorrei i miei tifosi al Mugello”

Marc Marquez
Marc Marquez (©getty images)

Marc Marquez è uno dei piloti più attesi del campionato 2016 di MotoGP. Dopo i due titoli vinti consecutivamente, l’anno scorso si è accontentato di un terzo posto a causa delle molte cadute ed è stato protagonista di un’accesa polemica con Valentino Rossi.

Lo spagnolo vuole mettersi tutto alle spalle e pensare a tornare campione del mondo, anche se sul suo cammino troverà ancora le Yamaha del Dottore e soprattutto di Jorge Lorenzo. La stagione di preannuncia molto interessante, con tanti duelli in pista, molte emozioni, sorprese e anche qualche polemica tra i protagonisti in pista.

Marc Marquez e la MotoGP 2016

In questi giorni il fenomeno di Cervera si trova in Giappone con Daniel Pedrosa ed è stato interpellato da Motocuatro per parlare innanzitutto dei prossimi test di inizio febbraio a Sepang in Malesia: “Abbiamo avuto abbastanza tempo per lavorare. A Jerez ci è voluto un po’, ma era tutto nuovo, senza parametri dell’elettronica ed era difficile provare le cose per bene. Bisogna anche lavorare sul lato motore, avevamo impostato tutto con un software specifico, ora è cambiato ed è qui che risiede la chiave, è giusto fare un passo avanti”.

La nuova elettronica con l’adozione della centralina unica Magneti Marelli preoccupa un po’ tutti. Marc Marquez in merito si è così espresso: “Cambierà molte cose. Sembra che il motore è stato sviluppato in una direzione e con questo nuovo software sembra che dovremo gestirlo un po’ per aiutare l’elettronica”.

In vista della prima gara del campionato a Losail in Qatar c’è molta curiosità di vedere quali saranno i valori in pista e se, per esempio, le Ducati confermeranno il doppio podio del 2015: “Sono cambiate molte cose e so che sarà difficile arrivare alla prima gara in Qatar con tutto a posto al cento per cento, ma può essere che la Ducati vada abbastanza bene, perché ha lavorato molto con questa elettronica l’anno scorso. Ed erano abbastanza veloci a Jerez, non solo la Ducati ufficiali ma anche Barbera e Redding. Possono causare un risultato a sorpresa e magari vincere le gare”.

Oltre alla nuova centralina, nel 2016 tra le novità più rilevanti c’è il passaggio dalle gomme Bridgestone alle Michelin. A differenza di Daniel Pedrosa, Marc Marquez non ha mai provato in passato gli pneumatici francesi: “Nel mio caso penso che sia più difficile da capire le gomme. A mio parere, il punto fondamentale è capire bene il pneumatico Michelin. Specialmente la parte anteriore, perché sembra che un altro asfalto è molto diversa. Può essere la stessa gomma, ma c’è un cambiamento di comportamento, ed è qui che dobbiamo intervenire bene”.

Il fan club italiano di Marc Marquez ha deciso di non presentarsi in occasione del Gran Premio d’Italia che si correrà al Mugello e il pilota spagnolo spera che alla fine cambi idea: “Penso che i miei fan possono andare a Mugello e ci spero. Attraverso uno schermo di computer sui social network tutti si può dire tutto alternando le cose Ma alla fine i fan vanno nei circuiti per vedere le moto, per godersi lo spettacolo, e credo che, come in ogni sport, c’è da godersi la festa e lo spettacolo”. Sarà difficile che ci sia una retromarcia rispetto alla decisione presa, ma sarebbe auspicabile che i tifosi dello spagnolo si presentino.

Il pilota della Honda è stato punzecchiato da Casey Stoner e si è limitato a una battuta: “Sembra che rilasci dichiarazioni per far parlare di sé”.