MotoGP, Marc Marquez: “Stoner? Preferisco non rispondere”

Marc Marquez
Marc Marquez (© Getty Images)

Marc Marquez nei giorni scorsi è stato criticato da Casey Stoner per la difficile ‘convivenza’ ai box tra i due campioni. Secondo l’ex campione australiano, dal 2016 collaudatore Ducati, Marquez si sarebbe sentito minacciato dalla sua presenza e avrebbe messo lo zampino per non fargli prendere il posto di Dani Pedrosa ad inizio stagione.

Alla vigilia di un Mondiale che si preannuncia teso e cattivo Stoner contribuisce a rendere l’atmosfera ancora più scintillante lanciando strali infuocati nei confronti del fenomeno di Cervera che, interrogato al riguardo dai giornalisti, preferisce non parlarne e reputa che i social network stiano fomentando l’ambiente della MotoGP: “Credo che Stoner ogni tanto rilasci queste dichiarazioni solo per far parlare di sé. Non voglio dargli corda”.

Marc Marquez ha anche parlato delle minacce ricevute dal suo Fan Club da parte dei tifosi di Valentino Rossi, tanto da annunciare la mancata presenza al prossimo Gran Premio del Mugello dopo le presunte minacce e gli insulti nell’ultima edizione: “Siamo arrivati a un punto di non ritorno – spiega il rider spagnolo della Honda -. Spero e credo che non succederà nulla, però a volte i social network hanno questi effetti: chiunque può dire quello che gli pare da dietro un computer”.

Tra poco più di due settimane la classe regina ritornerà in pista per i primi tre giorni di test sul circuito di Sepang, in Malesia, teatro di quell’affronto-scontro con il campione di Tavullia. A farla da padrona sarà il contatto con le nuove gomme Michelin e la centralina unica, un interrogativo per tutti i team con cui si dovrà familiarizzare nel minor tempo possibile. “Nella prima gara so che sarà difficile avere tutto a posto e al 100%. Ducati sta lavorando bene – ha aggiunto Marc Marquez – e in un primo momento può ottenere un risultato a sorpresa e vincere delle gare”.