Audi h-tron quattro: l’eco-suv a idrogeno

Audi h-tron quattro concept (© Getty Images)
Audi h-tron quattro concept (© Getty Images)

Un concept di Suv elettrico alimentato a idrogeno, e dunque a zero emissioni, per proiettare Audi verso il futuro. Si chiama h-tron ed è l’innovativo modello presentato dalla Casa dei quattro anelli al Salone di Detroit. L’Audi h-tron quattro segna un importante passo avanti nella ricerca della prestigiosa Casa automobilistica tedesca sul tema dell’alimentazione a idrogeno.

I punti di forza

Partiamo dalla carrozzeria. La mascherina anteriore diventa più “orizzontale” e perde la tradizionale finitura a listelli verticali, aggiungendo un motivo che si raccorda al contorno dei fanali.

Le forme sono nell’insieme sportiveggianti e l’andamento del tetto riprende quello della Mercedes GLE Coupé. Quanto basta per fare dell’Audi h-tron quattro un modello di stile.

Non meno interessante è il capitolo motorizzazioni. L’Audi h-tron quattro utilizza un raffinato schema a due motori e può vantare un’autonomia massima di 600 km. Le prestazioni sono buon livello: la Casa dichiara una capacità d’accelerazione 0-100 km/h in meno di 7 secondi, resa possibile dalla quinta generazione del sistema a celle di combustibile (fuel cell), al quale Audi lavora ormai da diversi anni. In questo caso, la meccanica si compone di un modulo fuel cell e una batteria agli ioni di litio: il primo, in posizione anteriore, sviluppa 150 CV, mentre la seconda eroga 136 CV e fornisce energia quando la cella di combustibile rimane senza idrogeno.

Come accennato, la fuel cell e il pacco batterie alimentano due motori, disposti uno per assale (l’unità anteriore produce 122 CV e quella posteriore ne fornisce ulteriori 190), in modo da ottenere la distintiva trazione integrale quattro. Da notare, inoltre, che il serbatoio di idrogeno si riempie in circa quattro minuti: una tempistica paragonabile a quella di una sosta presso un normale distributore di benzina. Certo, c’è il problema della catena di distribuzione e di approvvigionamento, ma questa è un’altra storia…

Un ulteriore punto di forza dell’Audi h-tron quattro è costituito dalle moderne tecnologie di assistenza alla guida di cui questa vettura è dotata, le quali anticipano le novità che l’Audi porterà sul mercato con la A8 di nuova generazione. Alla base del sistema c’è l’unità di controllo zFAS, studiata per gestire in modo autonomo l’intera fase di parcheggio e la marcia in colonna fino alla velocità di 60 km/h. Come funziona? Il dispositivo riproduce in digitale l’ambiente circostante e lo mette al servizio dei sistemi per la guida intelligente, che riescono così a “guidare” la vettura anche in situazioni piuttosto impegnative.

In attesa del suo arrivo sul mercato, previsto per il 2018, noi di Tuttomotoriweb ci togliamo tanto di cappello di fronte a quella che è una probabile un’anticipazione del Suv Q6, e una sicura avversaria delle BMW X6.