De Angelis ritorna in moto, allenamento al Ranch di Valentino

Alex De Angelis
Alex De Angelis (© getty images)

Alex De Angelis ha chiuso il 2015 con soli due punti in classifica con il team Octo IodaRacing, dovendo saltare le ultime tre gare della stagione per un brutto infortunio rimediato nelle prove libere del GP di Motegi, dove ha riportato un ematoma intracranico, contusioni polmonari multiple, fratture lievi di sei vertebre, frattura bilaterale di due costole, infrazione dello sterno e della scapola destra.

A distanza di tre mesi dall’incidente sul circuito giapponese il pilota sanmarinese è ritornato in pista al Ranch di Valentino Rossi per una giornata di allenamento e si dice pronto ad affrontare il nuovo Mondiale MotoGP, a cominciare dai test di Sepang in programma dall’1 al 3 febbraio: “E’ stata la prima volta in moto dall’incidente – ha detto Alex De Angelis sui social – la moto mi è mancata molto. Ho chiesto a Valentino di poter usare la sua pista e lui mi ha accolto calorosamente. Ho fatto circa 6 uscite da cinque giri e non ho sentito alcun dolore e non ho avuto difficoltà. Da ora ai test della Malesia cercheró di riprendere il feeling usando sia moto da cross che da dirt track per arrivare il più possibile pronto alle prove con la MotoGP”.

In una recente intervista a San Marino RTV Alex ha parlato della sua condizione fisica dopo l’infortunio, che lo ha costretto prima al ricovero presso l’ospedale di Dokkyo, poi in quello di San Marino dove ha proseguito la riabilitazione: “Schiena e testa sono al 100%, ho solo un piccolo problema al braccio, il bicipite non vuole saperne di svegliarsi, perchè la botta sui nervi ha mandato un po’ tutto in stand-by, manca un po’ di forza, penso che andare in moto non causerà problemi, se non nella durata, mi stancherò un po’ prima, ma quest per i test non è un grosso problema, l’importante è essere in pista, provare la moto, le gomme e la centralina nuove, tutto quello che riguarda il nuovo regolamento”.

Per il 2016 l’obiettivo primario è migliorare le prestazioni dell’anno scorso e cercare di chiudere in zona punti quante più volte possibile: “Useremo la moto che l’Aprilia ha utilizzato in MotoGP, che è sicuramente uno step superiore a quella che avevo io – ha spiegato De Angelis -. Difficile fare pronostici, perchè so che moto è, l’ho provata anche a Misano dopo il GP, però non so in realtà che cosa hanno fatto gli altri, quindi dovremo vedere… La mia voglia e quella del team è di migliorare i risultati e di andare a punti il più spesso possibile… Entrare tra i primi dieci è un po’ impossibile, perchè il divario che c’è tra le moto ufficiali e le moto clienti è incredibile… Finire tra i primi quindici sarebbe una bella cosa”.

 

Finale incandescente tra Rossi e Marquez

Alex De Angelis ha espresso la propria opinione su quanto successo tra Valentino Rossi e Marc Marquez in Malesia, gara che ha dovuto assistere da spettatore in tv: “Da pilota ho sempre escluso che ci fosse un accordo tra Marquez e Lorenzo, mi ha dato più l’impressione di un dispetto che Marc abbia voluto fare a Valentino per le gare precedenti… quando Marquez in Argentina era caduto perchè si è toccato con Valentino, quando Valentino ha vinto la gara ad Assen tagliando l’ultima chicane… a quel punto ha voluto ribaltare un po’ la frittata, questo sembra abbastanza chiaro. Tra i due ne ha approfittato Lorenzo, ma è stato un riflesso, non penso che Marquez fosse d’accordo con Lorenzo, non lo voglio neanche pensare”.

Quante possibilità ha il campione di Tavullia di raggiungere il decimo titolo in carriera? “Valentino può vincere il Mondiale, lo dicono i suoi risultati, ci ha abituato a delle cose stratosferiche – ha concluso Alex -, se è andato vicino nel 2015 non penso che un anno in più possa cambiare la questione”.