F1: Mick Schumacher verso l'”orbita” Ferrari

Mick Schumacher (© Getty Images)
Mick Schumacher (© Getty Images)

 

La storia si ripete. Mick Schumacher, figlio del sette volte campione del mondo di Formula 1, è a quanto pare pronto al prossimo passo della sua carriera sportiva: il campionato italiano di Formula 4. La novità è che il “battesimo del fuoco” avverrà con un team dell’orbita Ferrari, legato a doppio filo alla Rossa di Maranello.

 

Le trattative con la Prema

Per gli irriducibili tifosi della leggenda “Schumi” sarebbe un sogno che si avvera a dieci anni dal suo addio al team Ferrari. Come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, l’anno scorso, a soli 15 anni, Mick Schumacher ha fatto il suo debutto nelle monoposto sotto i riflettori di tutto il mondo delle corse, disputando il campionato di Formula 4 tedesca con le insegne del team olandese Van Amersfoort. Oggi, però, a Schumi junior correre solo in patria non basta più.

Per imprimere un ulteriore passo in avanti alla sua carriera, il giovane Mick vuole lanciarsi in una dimensione internazionale, a partire da un campionato di Formula 4 di altissimo livello come italiano. E la scelta favorita per il suo “passaggio di grado” sembra la Prema Powerteam, una delle squadre nostrane più prestigiose e affermate nei campionati minori, che vanta stretti legami proprio con la Ferrari, di cui ha già ospitato e coltivato numerosi giovani del vivaio. Insomma, tutto si tiene.

Almeno al momento il condizionale resta d’obbligo, visto che non c’è ancora un contratto siglato: siamo solo in fase delle trattative. Il negoziato vede impegnati da un lato Sabine Kehm, manager di Mick (oltre che del suo indimenticabile papà) e dall’altro Angelo Rosin, patron della squadra: “Noi siamo interessati – ha dichiarato il boss di Prema alla Gazzetta dello Sport – . Adesso dipende da Mick, dalla sua famiglia e dal suo management. Sto aspettando la loro telefonata e spero che ci incontreremo nei prossimi giorni”.

Il quotidiano tedesco Kolner Express ha aggiunto un ulteriore dettaglio: l’incontro decisivo tra il management di Schumi Jr e quello del team italiano sarebbe fissato per i prossimi giorni, entro inizio gennaio. Secondo questa fonte, inoltre, il giovane pilota teutonico non si limiterebbe a correre la serie italiana: “Noi l’anno scorso abbiamo già partecipato a quattro eventi della F4 in Germania, quest’anno potremmo anche fare tutta la stagione lì – prosegue Rosin – . O correrà con noi o con un’altra squadra”. A tale proposito, gli addetti ai lavori hanno tirato in ballo la “solita” Van Amersfoort, che ha manifestato il proprio interesse a un rinnovo, ma anche la nuova squadra di cui è comproprietario lo zio Ralf, l’HTP Junior Team. Insomma, le opzioni sul tavolo non mancano. E in tutto questo una cosa è certa: Mick Schumacher ha già una brillante carriera davanti a sé, sulle orme del padre.