MotoGP, Yamaha presenta la nuova M1 il 18 gennaio

Jorge Lorenzo Valentino Rossi (Getty Images)
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (©Getty Images)

Siamo giunti nel 2016 e si avvicinano le presentazioni delle moto delle varie scuderie della MotoGP. La Yamaha presenterà òa nuova YZR-M1 il 18 gennaio a Barcellona in presenza di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, coloro che nel 2015 si sono contesi fino all’ultima gara il titolo mondiale non senza qualche polemica reciproca. Sarà molto curioso vedere come si comporteranno sullo stesso palco, probabile che ci sarà parecchia freddezza. Mettersi alle spalle quanto avvenuto nelle ultime gare dell’ultimo campionato non sarà facile.

La Yamaha non vorrà svelare dettagli troppo rilevanti e cercherà di nascondere alcune soluzioni adottate, magari facendo come l’anno scorso, quando la moto presentata possedeva il telaio del 2009 ma con livrea e sponsor del 2015. Gli occhi indiscreti di giornalisti e di persone appartenenti a team concorrenti sono sempre in agguato ed è meglio evitare di mostrare troppo in occasione di queste presentazioni. Honda, Ducati, Suzuki e Aprilia sicuramente avranno qualche loro uomo presente a Barcellona il 18 gennaio e la stessa cosa farà la Yamaha quando gli avversari presenteranno le loro moto.

I primi test si svolgeranno dal 1° al 3 febbraio sul circuito di Sepang in Malesia, teatro dell’ormai storico scontro tra Valentino Rossi e Marc Marquez. Singolare che la nuova stagione parta proprio da lì, anche se il primo gran premio del campionato 2016 scatterà a Doha in Qatar. Dal 17 al 19 febbraio ci sarà la seconda sessione di test a Phillip Island, Australia. Dal 2 al 4 marzo, invece, ci saranno gli ultimi test sulla già citata pista qatariota dove si aprirà il Mondiale due settimane dopo. Il campione del mondo Jorge Lorenzo sarà l’uomo da battere, ma la Honda sicuramente quest’anno vorrà essere della partita e non lasciare ai piloti Yamaha la lotta per lo scettro iridato. Ci aspetta una MotoGP avvincente, anche perché le novità relative alle nuove gomme Michelin e alla centralina unica Magneti Marelli andranno ben capite e sfruttate dai team.