MotoGP, Jorge Lorenzo: “Spero di rinnovare con Yamaha”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (© Getty Images)

 

Quello che ci siamo appena lasciati alle spalle è stato un anno decisamente speciale per Jorge Lorenzo: il 2015 era cominciato per il maiorchino con qualche problema nelle prime gare (la visiera in Qatar, una bronchite ad Austin e altri problemi con gli pneumatici), ma proprio quando sembrava che il Mondiale fosse ormai nelle mani di Valentino Rossi, complice anche l’anno negativo di Marc Marquez, lo ha visto protagonista di una spettacolare rimonta.

Con quattro vittorie di fila, lo spagnolo è riuscito a riagguantare la leadership e a eguagliare Rossi nella classifica iridata. Il resto è Storia: nonostante il salto in avanti compiuto dal Dottore fino a Sepang, è stato Lorenzo a vincere più di tutti, e mettendo a segno il maggior numero di giri al comando. Non si può dire dunque (polemiche a parte) che non abbia meritato l’ambito titolo mondiale.

E adesso? Cosa mai può desiderare un campione del mondo della classe regina?

 

I desideri per il 2016

Jorge Lorenzo non fa mistero di quella che è la sua “lista dei desideri per il 2016”. “Spero di potermi ripetere – ha svelato il fuoriclasse della MotoGP a Sport.es – , vorrei salute, tornare a essere il campione del mondo e rinnovare con la Yamaha”.

Certo, dopo tutto quel che è successo in Malesia e a Valencia, non sarà facile gestire il rapporto con Valentino Rossi all’interno del team. Ma il maiorchino si dice fiducioso: “Il tempo cura tutto – assicura – , e la situazione tornerà alla normalità il prossimo anno”.

Tutti coloro che avevano ipotizzato un “licenziamento” di Jorge Lorenzo dal team Yamaha Movistar dovranno quindi ricredersi: lo spagnolo non ha alcuna intenzione di fare le valigie; anzi, spera fortemente in un rinnovare con la squadra giapponese.

C’è da dire che il 2015 è stato per lui un anno prospero non soltanto dal punto di vista sportivo: Jorge Lorenzo ha trovato serenità grazie alla sua dolce metà, Nuria Tomàs, con la quale ha trascorso il Capodanno a Palma di Maiorca assieme alla famiglia, prima di partire alla volta dei Caraibi, per godersi il sole in spiaggia e staccare la spina da tutti gli impegni legati al Motomondiale.

Eppure, Lorenzo vuol restare concentrato per la nuova stagione 2016, e in particolare tenersi allenato per i prossimi test, in programma a febbraio sul circuito della Malesia:

“Saranno vacanze corte – spiega – perché dovrò prepararmi molto presto”.

Già il prossimo 18 gennaio Jorge e Valentino si incontreranno a Barcellona in occasione della presentazione del team Yamaha Movistar (l’ultima incontro risale a novembre, per un evento della squadra giapponese alla Fiera del Motociclo, l’Eicma, e allora i due non avevano mostrato alcuna intenzione di riappacificarsi). Magari i due avranno modo di parlarsi a Barcellona, visto e considerato che il team esige la massima collaborazione tra i piloti, nell’obiettivo di ripetere i grandi risultati del 2015, vale a dire il titolo costruttori e il mondiale piloti… Un obiettivo non sarà facile, anche perché con le nuove modifiche apportate (il software ECU e le gomme Michelin) è probabile che si facciano avanti nuovi rivali, come la Suzuki, e la Ducati scenderà in pista più combattiva che mai.

“I test pre stagionali”, ha anticipato Lorenzo, “saranno molto importanti perché nella prossima stagione ci saranno le Michelin, una centralina elettronica unica per tutti. Per questo motivo avremo molto lavoro da fare se vogliamo nuovamente lottare per la vittoria. Ma sono sicuro che ci adatteremo e potremo riprovarci di nuovo”. Se il buongiorno si vede dal mattino…