MotoGP, Nicky Hayden: “Rossi e Lorenzo meritavano il titolo”

Nicky Hayden
Nicky Hayden (©Getty Images)

Nicky Hayden, dopo tanti anni passati in MotoGP e un titolo mondiale vinto nel 2006 ai danni di Valentino Rossi, ha deciso di lasciare la classe regina del Motomondiale per abbracciare l’avventura della Superbike in sella alla vecchia CBRR-RR, la moto più vecchia del campionato. Il 2016 sarà un anno di transizione probabilmente per lui e per il team, in attesa nella nuova moto per il 2017. L’esperto pilota 34enne cercherà comunque di essere protagonista e di spingere il suo mezzo oltre i limiti.

Il noto portale tedesco Speedweek è andato ad intervistarlo per parlare di alcuni suoi ex colleghi, in primis Valentino Rossi che è stato il suo primi compagno di squadra alla Honda in MotoGP: “Lui ha un grande desiderio di successo e un’etica del lavoro rigorosa. Ma è stata soprattutto la sua passione per questo sport ad avermi colpito maggiormente”.

Nicky Hayden ha corso anche con Daniel Pedrosa e ne conserva un buon ricordo: “Dani è molto bravo quando si tratta di impostare la moto e guidare fuori dalla curva. Lui è molto bravo a farlo, usando la propria dimensione a suo vantaggio e anche la potenza della Honda. La sua statura gli dà vantaggi e svantaggi, c’è anche il rovescio della medaglia”. In Ducati invece ha condiviso il box con un altro grande pilota, Casey Stoner: “Ha un incredibile talento naturale che lo rende molto veloce. Lui trova molto rapidamente il limite”.

Infine a Nicky Hayden è stato chiesto un parere sulla lotta tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo per il titolo mondiale MotoGP 2015: “Hanno offerto una grande lotta. E ‘un peccato che qualcuno dovesse perdere, perché meritavano entrambi di essere campione del mondo. Ma così funziona il nostro sport, solo uno ottiene la corona. E ‘stata una lotta abbastanza equilibrato, perché hanno guidato con la stessa moto per la stessa squadra. Jorge aveva più velocità, ma Vale riteneva che potesse essere il suo anno. Jorge era più veloce, ma Vale ha trovato un modo per segnare fare sempre punti alla domenica sfruttando la sua esperienza. “