F1, Esteban Gutierrez: “Vettel vincerà il titolo nel 2016”

Esteban Gutierrez
Esteban Gutierrez (©Getty Images)

Esteban Gutierrez nel 2015 ha svolto il ruolo di terzo pilota e collaudatore della Ferrari dopo i due anni trascorsi in Sauber e nel 2016 tornerà a correre in Formula1 con l’esordiente team Haas. Il messicano sarà un osservato speciale da Maranello visto che il suo nome è uno di quelli papabili per sostituire Kimi Raikkonen in rosso nel 2017, quando il contratto del finlandese sarà ormai scaduto. Difficile, però, che con una monoposto all’esordio riesca a stupire particolarmente visti anche i precedenti di altre scuderie private che si sono approcciate alla F1 nel recente passato.

Le dichiarazioni di Esteban Gutierrez

Il quotidiano AS è andato ad intervistare proprio Esteban Gutierrez e gli ha innanzitutto domandato come è stato il 2015 trascorso in Ferrari, seppur non da driver titolare: “E’ stata una grande esperienza, ho imparato molto, sono stato in grado di lavorare con i migliori meccanici, i migliori ingegneri, uno dei migliori team-principal come Arrivabene, un grande personaggio e una grande persona, due campioni del mondo e anche di avere accesso alle informazioni in qualsiasi momento. Con la mia esperienza passata sono stato in grado di contribuire in qualche modo per migliorare il lavoro della squadra per quando riguarda il simulatore, con cui ho potuto fare pratica”.

Il suo sogno è quello di approdare in Ferrari da pilota titolare, ma prima c’è una stagione 2016 da affrontare con Haas. Il team statunitense punta ad essere quanto prima a metà classifica e magari conquistare qualche punto già al primo anno, molta ambizione dunque. Ma Esteban Gutierrez preferisce mantenere i piedi per terra: “Essendo un nuovo team la sfida più importante sarà l’integrazione del gruppo, la cosa principale è che saremo tutti impegnati per avere uno sviluppo più dinamico ed efficiente, quindi si spera anche avere l’auto vogliamo. Essendo una nuova squadra ci saranno errori, ma la cosa importante è che dobbiamo essere lì e crescere su questa base per il futuro”.

Il messicano preferisce volare basso rispetto a quanto dichiarato dai vertici del team, ma quando gli si domanda chi sarà il prossimo vincitore del titolo mondiale di Formula1 non ha dubbi e risponde: “Sebastian Vettel”. Ed è anche sicuro che la McLaren con Fernando Alonso migliorerà nel 2016: “Andrà meglio certamente, farà un passo avanti con Fernando”.