F1, Kimi Raikkonen: “Mi aspetto di ritornare forte”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Kimi Raikkonen ha chiuso la stagione 2015 di Formula 1 al 4° posto, ma la sensazione di molti è che il pilota finlandese potrebbe e dovrebbe dare di più, dal momento che ha tra le mani la seconda monoposto più veloce del Mondiale. E’ forse vero che la quarta piazza è l’obiettivo massimo oltre il quale sarebbe stato difficile andare, ma tre podi in 19 gare potrebbero sembrare pochi.

Ad influire sul punteggio finale di Kimi sono i cinque ritiri dovuti spesso dovuti ad eventi sfortunati, ma regna ottimismo in vista del 2016, quando la Rossa di Maranello potrebbe dare non pochi fastidi alle Mercedes. “Non sono diventato improvvisamente un pilota peggiore – ha detto Raikkonen a Espn – ma si sa cosa pensa la gente in Formula 1. Quando farò di nuovo una buona gara mi loderanno, poi ne farò una brutta e sarà la stessa cosa. Questa è la F1″.

Dopo un 2014 con una vettura nettamente in difficoltà nel 2015 la monoposto è migliorata e il finlandese non può che ammettere qualche responsabilità personale: “La situazione è migliorata, ma non è stata una buona stagione. Meglio della precedente, ma non è bello vivere sempre momenti difficili. Mi aspetto di tornare forte in futuro, è quello per cui lavoriamo, e sono sicuro che i cambiamenti sulla macchina mi aiuteranno”.

Kimi Raikkonen spera inoltre di evitare alcuni inconvenienti sulla sua autovettura: “Ovviamente ho commesso degli errori, abbiamo avuto alcuni problemi e cmi sono ritirato cinque volte. Se si mettono un sacco di piccole cose insieme o si ha un problema in qualifica puoi perdere un sacco di tempo e viene disturbato il flusso del lavoro del weekend, e in questo modo il risultato finale non è poi così buono. Noi abbiamo molta più velocità di quanto i risultati mostrino – ha concluso Iceman -, ma ovviamente sono i risultati che danno punti”.